Salta al contenuto principale

Realizzazione ponte di Calatrava

Parte la fase operativa del progetto

Calabria
Tempo di lettura: 
1 minuto 31 secondi

COSENZA - Il Ponte di Calatrava entra nella fase operativa. Nelle scorse settimane il Sindaco Mario Occhiuto aveva risposto ad alcune sollecitazioni circa il futuro dell’opera, confermando l’obiettivo dell’Amministrazione comunale di cambiare il volto della città attraverso opere significative. 

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SUL PONTE DI CALATRAVA
NEL FASCICOLO AD AGGIORNAMENTO DINAMICO

Liquidate le competenze di progettazione al famoso architetto spagnolo Santiago Calatrava, e dopo una serie di incontri preparatori, l’assessore alla riqualificazione urbana Katya Gentile ha dunque convocato il tavolo operativo che ha coinvolto, per il Comune, il capo del dipartimento tecnico Carlo Pecoraro insieme a tecnici del settore, e l’impresa che, nel 2008, si è aggiudicata l’appalto, la Cimolai S.p.A. di Pordenone, nella persona dell’ingegnere direttore tecnico Marco Sciarra, e il direttore dei lavori Vito Avino. La riunione è servita a fissare uno stringente cronoprogramma degli adempimenti tecnico-amministrativi propedeutici alla cantierizzazione dell’opera.

«Nel prossimo autunno – ha affermato la Gentile – apriremo il cantiere del Ponte di Calatrava che, in prima battuta, comporterà la bonifica dell’area sulla quale sorgerà la maestosa opera. Non è superfluo – prosegue l’assessore – evidenziare lo sforzo sostenuto per sbloccare questa importantissima opera che per la città segnerà l’inizio di una nuova stagione. È una testimonianza concreta dell’impegno di questa Amministrazione che – conclude - va in direzione del soddisfacimento dei bisogni primari dei cittadini, ma guarda anche ad uno sviluppo della città che le conquisti una nuova dimensione europea».

La Cimolai S.p.A., con il Ponte di Calatrava, si appresta a realizzare la settima opera progettata dall’architetto spagnolo, dopo i tre ponti e la stazione mediopadana TAV a Reggio Emilia, il Palasport di Tor Vergata a Roma e, su un livello internazionale, i ponti di Gerusalemme e Dallas, l’opera per il nodo di scambio della metropolitana di New York.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?