Salta al contenuto principale

Il Pollino trema al 5° grado

Paura a Mormanno. Il diario

Calabria
Tempo di lettura: 
1 minuto 31 secondi

MORMANNO - Una scossa che ha ricordato a tutti che lo sciame sismico in corso da oltre un anno non è uno scherzo. Non si tratta di tremolii della terra appena percettibili, piuttosto è un campanello d'allarme che suona per ricordare a tutti che con i terremoti non si scherza, che quando la terra inizia a tremare i muri si crepano, i tetti crollano e la gente finisce per strada o peggio ancora rischia di morire. Di seguito il diario degli eventi partendo da quella scossa al 5 grado di magnitudo registrata all'1.05 della notte tra il 25 e il 26 ottobre tracciato attraverso gli articoli pubblicati in questi ultimi giorno nelle pagine de Il Quotidiano Web.

- Terremoto sul Pollino. Crollo case e gente in strada. Evacuato Ospedale a Mormanno. Un morto a Scalea

- Il prefetto: «Lesioni ai fabbricati e tanta paura» Cannizzaro ha ricordato lo stress dello sciame

-

-

- Tutto regolare per autostrada e ferrovia. Verifiche ulteriori su gallerie e ponti

-

- Gabrielli a Mormanno per la conta dei danni «La risposta all'emergenza è stata ottima»

-

- Il sisma visto dalla gente

-

- Gabrielli: «Non è detto che sia finita» Eccellente la risposta del territorio

-

- Appello di Geologi e Architetti «Basta grandi opere serve sicurezza»

-

- Gabrielli: «Non siamo ai titoli di coda». Aumentano le case inagibili, sono decine

-

- Francesco Longo, morto a Scalea per pensare ai nipoti

-

- Calabria terra ad alto rischio sismico. In 400 anni 4 eventi devastanti

-

- La notte degli sfollati. I sindaci: «Serve lo stato di emergenza»

-

- Pollino, una notte senza grandi scosse. Ora priorità ai controlli in 8 paesi

-

- FOTOGALLERY - Mormanno dopo la grande scossa

-

- FOTOGALLERY - Mormanno l'evacuazione dell'ospedale dopo le scosse

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?