Salta al contenuto principale

Pentiti, ancora strategia della tensione

Un'altra bomba ai familiari di Torcasio

Calabria
Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

LAMEZIA TERME - Dopo una breve pausa è ripresa con la medesima violenza la strategia della tensione contro i collaboratori di giustizia e in particolare contro Angelo Torcasio e i suoi familiari. Una nuova bomba di medio potenziale, infatti, è stata fatta esplodere questa notte di fronte al cancello d'ingresso dell'abitazione di Vincenzo Perri, cognato del collaboratore di giustizia Angelo Torcasio che ha contribuito con le sue dichiarazioni a svelare la struttura e gli affari delle cosche del lametino e della guerra di mafia con i Giampà che ne è derivata. La bomba è esplosa intorno alla mezzanotte nella zona nord del quartiere Bella di Lamezia Terme in via Madonna della spina. Vincenzo Perri è il cognato di Angelo Torcasio in quanto ha sposato la sorella del collaboratore di giustizia Giovanna. In estate un ordigno era stato piazzato davanti il bar di proprietà dell'uomo in centro città. Proprio sul finire dell'estate appena trascorsa la strategia di attacco nei confronti dei collaboratori di giustizia e dei loro familiari nel lametino ha vissuto momenti particolarmente intensi con numerosi atti intimidatori nei confronti di collaboratori di giustizia e loro familiari, in diversi casi si tratta sempre della famiglia Torcasio, culminati in alcune bombe contro attività commerciali e una villetta ex residenza di un collaboratore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?