Salta al contenuto principale

"Black Money", dissequestrato bar situato nel centro di Tropea

Calabria
Tempo di lettura: 
0 minuti 43 secondi

TROPEA (Vibo Valentia) - Il Tribunale del Riesame di Catanzaro ha dissequestrato i beni di Ottorino Ciccarelli, 30 anni, di Tropea, in provincia di Vibo Valentia, indagato a piede libero nell'operazione antimafia della Dda di Catanzaro denominata "Black money", scattata il 7 marzo scorso. In particolare, il dissequestro interessa lo "Shador Lounge bar" situato nella centralissima piazza Vittorio Veneto di Tropea.;

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI
NEL FASCICOLO IN AGGIORNAMENTO DINAMICO
SULL'OPERAZIONE BLACK MONEY

Secondo l'accusa, Agostino Papaianni di Joppolo, in provincia di Vibo, uno dei principali indagati dell'inchiesta ed attualmente detenuto, avrebbe fittiziamente attribuito a Ottorino Ciccarelli la titolarità  dell'omonima ditta individuale gestrice del bar al fine di eludere le disposizioni di legge che consentono il sequestro e la confisca dei beni. Il Tribunale del Riesame, tuttavia, in accoglimento di un'istanza dell'avvocato Antonio Porcelli non ha ritenuto la sussistenza di elementi tali da giustificare il sequestro dell'attività  economica.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?