Salta al contenuto principale

Perseguita ex compagna nel Reggino fino a mandare

messaggi osceni alla figlia minorenne, arrestato

Calabria
Chiudi

Donna perseguitata

Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 42 secondi

SIDERNO (REGGIO CALABRIA) - I carabinieri della Compagnia di Locri hanno eseguito un'ordinanza di arresti domiciliari emessa dal gip Presso il Tribunale di Locri nei confronti di un 39enne di Siderno indagato per atti persecutori nei confronti dell'ex compagna.

L'uomo, nel periodo compreso tra marzo 2016 e maggio 2017, per futili motivi riconducibili a dissidi inerenti la fine della relazione con l'ex convivente, avrebbe molestato e minacciato quest'ultima e la loro figlia obbligandole di fatto a modificare le proprie abitudini di vita. In particolare le avrebbe pedinate controllando i loro spostamenti, le avrebbe minacciate e ingiuriate e inviato alla figlia minorenne messaggi "osceni" sul cellulare.

I riscontri effettuati dai Carabinieri, coordinati dalla Procura di Locri hanno consentito di accertare responsabilita' penali a carico dell'uomo il quale, in ottemperanza all'ordinanza, e' stato tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari presso la sua abitazione.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?