Salta al contenuto principale

Dodici condanne per la potente cosca dei Gallace

Furono arrestati con operazioni Itaca-Free Boat

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
Il boss Vincenzo Gallace
Tempo di lettura: 
0 minuti 40 secondi

CATANZARO - Il Tribunale collegiale di Catanzaro ha condannato 12 presunti affiliati al clan Gallace - Gallelli al termine del processo scaturito dall’operazione Itaca - Free Boat che ha svelato l’ingerenza della cosca nella gestione del porto di Badolato. La pena più severa è stata inflitta al boss di Guardavalle Vincenzo Gallace, condannato a 20 anni di reclusione.

Sono invece 16 gli anni di carcere per Maurizio Gallelli, ritenuto reggente del clan sul territorio di Badolato. Gli imputati devono rispondere, a vario titolo, di associazione a delinquere di stampo mafioso, usura, estorsioni, traffico di stupefacenti e armi.

Tre invece le assoluzioni decise dal collegio giudicante. Altre dodici persone coinvolte nell’operazione coordinata dalla Dda di Catanzaro e processate con rito abbreviato sono state già giudicate dalla Corte di appello che ha stabilito sei condanne e sei assoluzioni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?