Salta al contenuto principale

Coltivazione e raffinazione di canapa indiana, un arresto della polizia a Gioia Tauro

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

GIOIA TAURO (REGGIO CALABRIA) - La polizia di Stato ha arrestato a Gioia Tauro Rocco De Maio, di 32 anni, con precedenti, con l’accusa di coltivazione, produzione, estrazione, raffinazione e detenzione illecita di sostanza stupefacente del tipo canapa indiana, con l’aggravante dell’ingente quantitativo.

L’arresto di De Maio da parte del personale del Commissariato di Gioia Tauro fa seguito al ritrovamento nel giardino della sua casa, nel centro abitato di Gioia, di una coltivazione di canapa indiana composta da oltre mille piante alte in media due metri e pronte per essere raccolte.

La piantagione veniva irrigata grazie ad un sistema a goccia abilmente occultato ed in perfetta efficienza.

La polizia ha anche scoperto un piccolo edificio che era stato adibito a laboratorio per l’essiccazione, la pesatura, la trattazione ed il confezionamento della droga. Nel corso della perquisizione sono state trovate, inoltre, le attrezzature e le strumentazioni per l’essiccazione, la pesatura, la trattazione ed il confezionamento in dosi della droga.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?