Salta al contenuto principale

Studenti in piazza per caro libri e scuola-lavoro

Un migliaio a Catanzaro: centro storico in tilt - VIDEO

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
La protesta degli studenti a Catanzaro
Tempo di lettura: 
0 minuti 55 secondi

CATANZARO - Anche gli studenti catanzaresi sono scesi in piazza, questa mattina, per protestare contro il caro-libri e per una regolarizzazione dell'alternanza scuola-lavoro, una delle principi novità introdotte dalla riforma sulla Buona Scuola.

Oltre un migliaio di ragazzi, di sette istituti superiori del capoluogo, si sono ritrovati alle 9 in piazza Matteotti per un corteo che si è snodato lungo viadotto Kennedy e via Indipendenza, per poi far rientro nella centralissima piazza cittadina, mandando letteralmente in tilt, per tutta la mattinata, il traffico cittadino.

VIDEO: IL CORTEO DEGLI STUDENTI A CATANZARO

Tra le richieste dei ragazzi una limitazione delle adozioni delle nuove edizioni dei testi scolastici e dei percorsi di alternanza che siano coerenti al tipo di scuola frequentata, scelti in accordo con gli studenti stessi. 

VIDEO 2: LE RAGIONI DELLA PROTESTA SECONDO GLI STUDENTI DI CATANZARO

La protesta si è svolta in 70 città italiane. Si tratta del primo sciopero convocato contro questo tipo di offerta formativa. I ragazzi, spiegano le organizzazioni Rete della Conoscenza Unione degli Studenti, Link coordinamento Università, hanno indossato in alcuni casi tute blu contro lo sfruttamento chiedendo una alternanza di qualità. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?