Salta al contenuto principale

La Carpenteria metallica vibonese sbarca negli Stati Uniti

In partenza cargo con a bordo prodotti di ingegneria meccanica

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
La nave in partenza
Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

VIBO VALENTIA - Salperà questa sera dalla banchina commerciale “Bengasi” del porto di Vibo Marina la nave mercantile ”Bbc Maniba” di 10mila tonnellate di stazza lorda, lunga circa 140 metri, con a bordo impianti di ingegneria meccanica da prodotti dalla “GE Oil & Gas-Nuovo Pignone” di Vibo Valentia, azienda da tempo specializzata anche nella produzione di singolari scambiatori ad aria esportati in tutto il mondo. Il General Cargo passerà lo Stretto di Gibilterra e navigherà nell’oceano Atlantico diretto negli Usa ove attraccherà nel grande scalo di “Freeport”.

Da qui i prodotti, frutto del lavoro della carpenteria metallica calabrese, saranno trasportati ed impiegati negli impianti petroliferi del Texas. Il porto polifunzionale di Vibo Marina per la sua posizione naturale e strategica nel Sud e nel Mediterraneo si riconferma il porto calabrese più attivo per l’import-export della Calabria – sottolinea la Pro loco – forte delle tante potenzialità a cui guardare «se si vuole uno sviluppo economico ed occupazionale del territorio, con la presenza nel retroporto di un polo metalmeccanico unico in Calabria da supportare al meglio e dell’indotto legato alla distribuzione dei carburanti giunti via mare. Quello Vibonese, dopo Gioia Tauro, dedicato allo smistamento container, è il porto più importante con circa 800 mila tonnellate di merce movimentata l’anno».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?