Salta al contenuto principale

Deraglia un treno regionale tra Cosenza e Paola

Indagini su cause, undici i feriti. Caos nelle stazioni

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
I soccorsi in galleria
Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi

COSENZA - È deragliato il treno regionale 3742 partito da Cosenza alle 09:37 e diretto a Paola. Sono state complessivamente 11 le persone lievemente contuse o colpite d’attacchi di panico ed ansia o di asma a bordo del treno.

IL VIDEO DEI SOCCORSI DOPO L'INCIDENTE

È successo stamattina, poco dopo le dieci, il grave incidente ferroviario a ridosso della galleria Santomarco posta sul percorso tra Cosenza e Paola. A bordo dei vagoni c’erano poco più di un centinaio di persone, miracolosamente illese, alcune delle quali sono state colte da panico per essersi fermate in galleria. Il macchinista del convoglio, invece, ha avuto un malore ma non è rimasto ferito. Attualmente viene sottoposto a controlli.


 

Il tratto di ferrovia interessato è stato chiuso per consentire l’arrivo dei soccorsi. Sul posto si sono recati agenti della polizia ferroviaria e i sanitari del 118 cui si sono aggiunte due squadre dei vigili del fuoco da Paola e Rende. Come richiesto da Trenitalia sono stati attivati servizi sostitutivi con autobus. Il 118 ha subito attivato i protocolli di maxi emergenza attivando le ambulanze e allertando anche l’elisoccorso. Sul posto sono intervenuti, oltre a polizia e carabinieri, anche funzionari, tecnici e volontari della Protezione civile della Regione Calabria. I vigili del fuoco di Paola e di Rende stanno completando le operazioni di evacuazione dal treno dei passeggeri e la rimozione del convoglio.

Sul posto è intervenuto anche il questore di Cosenza Giancarlo Conticchio. Al momento sono in atto i rilievi sul convoglio ma, ha spiegato il Questore, per chiarire le cause dell’incidente occorrerà aspettare che il convoglio sia rimesso interamente sui binari. Tra l’altro, i treni sono dotati di un sistema che, in caso di malore del macchinista, arresta il convoglio.

Disagi e rabbia alla stazione di Paola

Secondo quanto reso noto da Rfi, i viaggiatori del treno regionale sviato all’interno della Galleria Santomarco sono arrivati alla stazione di Paola alle 12:40 a bordo di un altro treno. I passeggeri hanno ricevuto assistenza in stazione e proseguono il viaggio con altri convogli di Trenitalia.

La circolazione ferroviaria resta sospesa. I tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e di Trenitalia sono al lavoro per trasferire il treno sviato e ripristinare le condizioni di sicurezza dell’infrastruttura.

Da parte di Rfi è stato fornito un dato meno grave dell'incidente: «Le cause dello svio sono in corso di accertamento» comunica la società, secondo la quale «non risultano feriti. Due passeggeri e il macchinista sono stati soccorsi dal 118 per lo shock subito in seguito allo svio». È stato attivato, da parte di Trenitalia, un servizio sostitutivo con autobus fra Paola e Cosenza.

Tutte condizioni che sono state smentite, però, da diversi viaggiatori, secondo i quali i disagi sono tanti. A Paola, infatti, ci sono solo piccoli pulmini da massimo venticinque posti per trasportare i viaggiatori che giungono nella stazione da altri convogli. Questo sta provocando lunghe code. Un treno giunto da Napoli ha fatto scendere a Paola centinaia di persone che attendono di essere trasferiti. Tra di loro serpeggia tanta rabbia per il modo in cui il servizio sostitutivo viene svolto. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?