Salta al contenuto principale

Cosenza, genitori si picchiano durante partita dei figli

Per un anno non potranno assistere ad eventi sportivi

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La Questura di Cosenza
Tempo di lettura: 
0 minuti 47 secondi

COSENZA - Si sono picchiati durante una partita dei propri figli, impegnati nella gara tra il Pro Cosenza ed il Marca del campionato regionale calabrese categoria giovanissimi, e per questo sono stati sanzionati dal questore di Cosenza Giancarlo Conticchio con un Daspo.

I due genitori non potranno accedere ai luoghi dove si svolgono manifestazioni sportive per un anno. Il fatto è accaduto domenica scorsa. I due hanno iniziato a litigare poi si sono presi a pugni. Quindi sono stati divisi da altri genitori e dagli agenti delle volanti intervenuti su richiesta di un poliziotto libero dal servizio presente sugli spalti.

Entrambi sono stati medicati nell’infermeria del campo e identificati dalla polizia. I giovanissimi calciatori, visibilmente scossi, durante la colluttazione hanno interrotto la partita per alcuni minuti.

«Si è ritenuto - afferma la Questura - di dare un segnale forte per evitare il ripetersi di tali situazioni. I genitori, che devono essere d’esempio, hanno avuto un comportamento non consono».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?