Salta al contenuto principale

Commissione d'accesso al comune di San Giovanni di Gerace

I commissari hanno un incarico di 3 mesi prorogabili di altri 3

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La sede del comune di San Giovanni di Gerace
Tempo di lettura: 
0 minuti 44 secondi

SAN GIOVANNI DI GERACE (REGGIO CALABRIA) - Su delega del ministero dell'Interno, il prefetto di Reggio Calabria, Michele di Bari, ha disposto un accesso ispettivo antimafia presso il Comune di San Giovanni di Gerace nell'ambito delle attività di tutela e prevenzione dalle infiltrazioni della 'ndrangheta nelle istituzioni locali.

La Commissione d'indagine e di accesso agli atti, insediatasi in data odierna, è composta dal Salvatore Gullì, dirigente di II fascia, Natale Vazzana, funzionario amministrativo e da Pietro Maldonato, funzionario economico-finanziario. L'accesso ispettivo dovrà essere perfezionato entro tre mesi prorogabili di ulteriori tre qualora necessario, nel corso delle indagini la commissione dovrà accertare la sussistenza di possibili potenziali ingerenze della criminalità organizzata nella gestione amministrativa del comune al fine della verifica o meno della permeabilità dell'amministrazione comunale ad eventuali interessi criminali.

Il comune di San Giovanni di Gerace è guidato dal maggio 2014 da una maggioranza civica che sostiene il sindaco Pino Vumbaca.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?