Salta al contenuto principale

Calabria Verde nella bufera, licenziati due dirigenti

Si tratta di ex Afor assunti dalla nuova azienda

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Il commissario Aloisio Mariggiò
Tempo di lettura: 
0 minuti 53 secondi

CATANZARO – Si apprendono dettagli circa la nuova visita delle Fiamme Gialle alla sede centrale di Calabria Verde. La Guardia di Finanza, l’altro ieri, era interessata ad una recente determina del commissario straordinario dell’ente sub-regionale, Aloisio Mariggiò. Una determina con cui, praticamente, sarebbero stati licenziati due dirigenti dell’azienda ex Afor.

La notizia è stata pubblicata oggi sull'edizione cartacea del Quotidiano, con diverse novità rispetto all'inchiesta. La notizia arriva a poche ore dalla nuova visita della guardia di finanza negli uffici di Catanzaro (LEGGI).

I finanzieri, delegati dalla procura di Catanzaro, cercavano pure atti precedenti e collegati alla summenzionata determina. Le inchieste giudiziarie che si sono abbattute su Calabria Verde hanno, di fatto, inciso sull’assetto dell’ente ed il contenuto della determina ne è la prova.

Nel documento si fa espressamente riferimento ad un’inchiesta della procura di Catanzaro e che “la visione degli atti acquisiti dalla polizia giudiziaria e l’esito degli accertamenti interni eseguiti hanno fatto emergere l’esistenza di censurabili singoli provvedimenti amministrativi, volti principalmente ad aggirare procedure selettive per stabilizzazioni lavorative di dirigenti…».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?