Salta al contenuto principale

Joppolo, armi e droga nascoste in un capanno e in un bidone

Arrestata un'intera famiglia: padre, madre e due figli

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La droga e le armi sequestrate
Tempo di lettura: 
0 minuti 41 secondi

JOPPOLO (VIBO VALENTIA) - Un piccolo arsenale comprendente due pistole semiautomatiche clandestine, con 36 colpi, e un revolver con altri 50 colpi, è stato trovato, assieme ad alcune centinaia di grammi di sostanza stupefacente, a Joppolo dai carabinieri della Compagnia di Tropea che hanno arrestato padre madre e due figli.


 

L'intera famiglia è finita in manette per detenzione di armi illegali, munizionamento e sostanze stupefacenti, in particolare si tratta di Antonio Taccone, di 59 anni, la moglie Domenica Calabrese (54) e i figli Salvatore (31) e Francesco (21). Le armi e la droga, contenute in diversi involucri, scoperte nell’ambito delle attività di controllo del territorio disposte dal comando provinciale dell’Arma di Vibo Valentia, erano state nascoste in un capanno nella loro disponibilità e in un bidone interrato proprio sotto l’abitazione della famiglia nella frazione Caroniti.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?