Salta al contenuto principale

Lavoratori "in nero" nei cantieri edili del Vibonese

Riscontrate venti posizioni non in regole, sanzioni

 

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
Controlli della guardia di finanza
Tempo di lettura: 
0 minuti 33 secondi

TROPEA (VIBO VALENTIA) - La Tenenza di Tropea della Guardia di finanza, nel corso di un’attività di controllo condotta sotto la direzione del Comando provinciale di Vibo Valentia, ha scoperto venti lavoratori «in nero» impiegati in dieci cantieri edili, due dei quali a Tropea.

Nei confronti dei titolari dei cantieri sono state irrogate sanzioni amministrative per un totale di 51 mila euro.

«I riscontri operativi - riferisce la Guardia di finanza - hanno messo in evidenza una rilevante mole di "lavoro sommerso", che tende ad accentuarsi durante la stagione estiva. Molti dei cantieri edili ispezionati erano stati allestiti per la realizzazione di strutture di accoglienza ricettiva a conduzione familiare (bed and breakfast)».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?