Salta al contenuto principale

Tragedia del Riganello, il Ministro Costa in Calabria

Visita ai feriti in ospedale poi a Civita coi soccorritori

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
I soccorsi tra le Gole del Raganello
Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

CIVITA (COSENZA) - Il giorno dopo la tragedia tra le Gole del Riganello, in provincia di Cosenza, le ricerche continuano per individuare i dispersi. IN Calabria è giunto il ministro dell'Ambiente, Sergio Costa, che ha fatto visita ai feriti in ospedale.

«Sono appena arrivato a Castrovillari - ha detto il Ministro in un post sui social - all’ospedale dove sono ricoverati alcuni feriti della tragica gita nel Pollino. Tra di loro ci sono anche alcuni bambini. Sono momenti di grande dolore e preoccupazione. Io ho voluto fortemente essere qui, accanto a queste persone sofferenti, per far sentire anche alle loro famiglie la vicinanza non solo mia ma di tutto il governo». 

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE E GUARDA LE FOTO DELLA TRAGEDIA

«Più tardi farò il punto della situazione con i soccorritori, che non smetterò mai di ringraziare. Ma adesso è il momento della vicinanza e del cordoglio, ora voglio stringere in un abbraccio chi è ferito e soprattutto le famiglie di chi ha perso la vita durante quella che doveva essere solo una gita in un parco. Lo Stato è presente».

GUARDA IL VIDEO INTERVISTA DEL MINISTRO A CIVITA

Il Ministro Costa ha comunque evidenziato che occorrerà fare chiarezza: «C’è bisogno, al di là dell’indagine penale, di capire chi doveva fare cosa. E’ una ricerca della trasparenza, non solo della responsabilità. Il Paese si è stancato di piangere morti. Se poi queste morti - ha aggiunto - sono figlie di negligenza, sciatteria, incapacità, improfessionalità, sono morti che reclamano, che urlano. E noi non possiamo e non vogliamo permettercele».

SCOPRI TUTTI I CONTENUTI SULLA TRAGEDIA DEL RAGANELLO

Anche l'Unione Europea è intervenuta per la tragedia del Raganello: «L'Ue è pronta ad aiutare per sostenere la protezione civile italiana nelle operazioni di salvataggio». Così su Twitter il commissario Ue alle crisi umanitarie Christos Stylianides che ha aggiunto: «Rivolgo i miei pensieri alle vittime delle inondazioni in Calabria e ai coraggiosi primi soccorritori», ha aggiunto il commissario.

Il sindaco di Civita, Alessandro Tocci, ha evidenziato il ruolo dell'Amministrazione comunale: «Stavamo lavorando assieme alle altre comunità (San Lorenzi Bellizzi, Cerchiara, Francavilla e con il supporto del Parco nazionale del Pollino) per poter regolare l’accesso alle gole del Raganello, ma oggi quello che è centrale per me è pensare alle vittime, ai feriti e ai loro familiari».

«Domani - ha aggiunto Tocci - ci dovremo mettere attorno ad un tavolo per stabilire quello che si dovrà fare. Quello che pesa in questa circostanza è la perdita delle persone». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?