Salta al contenuto principale

Tentano la fuga in autostrada con un carico di droga

Due arresti nel Vibonese. Uno è indagato per tentato omicidio

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
La droga sequestrata
Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

GIANLUCA PRESTIA

Send mail

Giornalista Pubblicista dal 2000 e Professionista dal 2008, collabora col Quotidiano dal maggio 2002 diventando poi redattore di Cronaca nera e giudiziaria ma spaziando anche in altri settori. 

VIBO VALENTIA - Hanno tentato la fuga in autostrada contando probabilmente sul fatto che non vi fosse la competenza dei carabinieri ma hanno fatto male i loro calcoli. Due giovani sono stati arrestati oggi dai militari del Norm di Serra San Bruno che li hanno notati mentre, a bordo di un'auto, hanno eseguito una manovra repentina ed imboccava l’autostrada in direzione di Salerno.

Prontamente i militari, saliti a bordo dell’autovettura militare, si sono posti all’inseguimento del veicolo e dopo avergli intimato l’alt, sono riusciti a fermarlo in una piazzola di sosta dell’arteria viaria. Poco dopo è sopraggiunta la pattuglia dei carabinieri di Vazzano che ha il supporto ai colleghi per effettuare la perquisizione veicolare durante la quale sono stati rinvenuti 80 grammi di marijuana occultati tra i bagli nel cofano dell’autovettura e circa 750 grammi di hashish, suddivisi in quattro panetti, occultati in più punti all’interno dell’autovettura.

I due soggetti, Salvatore Emmanuele, 24 anni, già indagato per tentato omicidio in concorso con altri, e Rosa Inzillo, originari rispettivamente di Gerocarne e di Soriano Calabro, sono stati dichiarati in arresto e posti in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza per rito direttissimo.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?