Salta al contenuto principale

Crimine, richieste ridimensionate dal collegio

A Gangemi 19 anni e mezzo, 15 ad Antonio Commisso

Calabria
Chiudi
Apri
Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

LOCRI - E' stato letto pochi minuti fa il dispositivo della sentenza "Crimine", per il troncone processuale in rito ordinario che si è celebrato a Locri. Rispetto a quanto era stato chiesto dalla pubblica accusa il Tribunale in sentenza ha leggermente ridimensionato le pene. Il processo scaturisce dalla maxi operazione Crimine-Infinito che nel luglio di tre anni fa portò al fermo di trecento persone. La Dda di Reggio Calabria ipotizza l’esistenza di un’organizzazione mafiosa unitaria, governata da un organismo centrale chiamato “provincia” che risiede in Calabria e prende le decisioni che riguardano tutti i locali di 'ndrangheta anche fuori dalla regione e all’estero. Oltre cento posizioni erano state già definite in abbreviato. Proprio ieri è iniziata la requisitoria dell’accusa al processo d’appello che si sta svolgendo a Reggio Calabria

LEGGI I DETTAGLI DELL'OPERAZIONE CRIMINE
E DEI SUCCESSIVI PROCESSI NEL FASCICOLO
AD AGGIORNAMENTO DINAMICO

Queste le decisioni dei giudici presieduti da Alfredo Sicuro dopo un giorno di camera di consiglio: Anna Maria Agostino: non luogo a procedere, Franca Agostino: non luogo a procedere, Francesco Agostino: assolto,  Rocco Agostino: assolto,  Vittorio Barranca: 8 anni,  Francesco Bonarrigo: 12 anni, Giuseppe Bruzzese: 9 anni e 6 mesi, Giuseppe Caccia: 3 anni e 8 mesi, Giuseppe Capasso: assolto, Domenico Rocco Cento: 9 anni, Antonio Angelo Cianciaruso: 8 anni, Antonio Commisso (classe '25): 15 anni,  Roberto Commisso: 8 anni, Antonio Figliomeni: 11 anni, Giuseppe Chiera: Assolto, Michele Fiorillo: 8 anni, Vincenzo Fleres: 2 anni, Antonio Futia: 11 anni, Domenico Gangemi: 19 anni e 6 mesi, Francesco Gattuso: 16 anni, Giuseppe Giampaolo: 9 anni e 6 mesi, Francesco Marzano: assolto, Ernesto Mazzaferro: 18 anni, Marzia Mazzaferro: non luogo a procedere, Vincenzo Nunnari: 2 anni, Nicola Perrotta: 2 anni, Giuseppe Antonio Primerano: 13 anni, Mario Giuseppe Stelitano: 15 anni, Rocco Bruno Tassone: 13 anni, 
 Salvatore Pepè: assolto, Giuseppe Siviglia: assolto, Giuseppe Velonà: assolto
Carmelo Ferraro: assolto, Guido Cillo: assolto, Michele Capasso: 2 anni,  Antonio Cuppari: 9 anni,

Salvatore Pepè: assolto, Giuseppe Siviglia: assolto, Giuseppe Velonà: assolto, Carmelo Ferraro: assolto, Guido Cillo: assolto, Michele Capasso: 2 anni,  Antonio Cuppari: 9 anni,

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?