Salta al contenuto principale

'Ndrangheta e parchi eolici, sindaco ai domiciliari

Eseguito provvedimento per amministratore catanzarese

Calabria
Chiudi
Apri
Nella foto: 
L'ex sindaco Francesco Scalfaro
Tempo di lettura: 
0 minuti 35 secondi

CORTALE (CATANZARO) - I carabinieri della Compagnia di Girifalco hanno dato esecuzione ad ordinanza di custodia agli arresti domiciliari emessa dal Gip di Lamezia Terme a carico di Francesco Scalfaro, già sindaco di Cortale, attualmente sospeso dall’incarico.

Il provvedimento si inquadra nell’iter giudiziario avviato dall’operazione "Via col vento" eseguita dai carabinieri e diretta dalla Dda di Reggio Calabria lo scorso 12 luglio per le presunte infiltrazioni di cosche della 'ndrangheta nei lavori di realizzazione dei parchi eolici in varie province calabresi (LEGGI I PARTICOLARI).

Dopo l’interrogatorio di garanzia del Gip, la Procura di Lamezia Terme ha avanzato la richiesta di rinnovo della misura cautelare al Tribunale competente per giurisdizione che si è espresso confermando la misura.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?