Salta al contenuto principale

Castrovillari, imprenditore uccide commercialista e si costituisce

Calabria

Un imprenditore di Castrovillari Pasquale Signoretti, 42 anni ha ucciso a colpi di pistola un commercialista del luogo, Liberato Passarelli, 60 anni, e subito dopo si è costituito alla Polizia

Tempo di lettura: 
0 minuti 45 secondi

Un commercialista, Liberato Passarelli, di 60 anni, è stato ucciso a Castrovillari a colpi di pistola da un imprenditore, Pasquale Signoretti, di 42 anni, che subito dopo si è costituito agli agenti della Polizia di Stato. L’uomo è stato accompagnato negli uffici della Procura della Repubblica di Castrovillari dove viene sentito dal sostituto Procuratore Baldo Pisani. Sono in corso le indagini per ricostruire la dinamica ed il movente dell’omicidio. L'omicidio è avvenuto nello studio professionale di Passarelli, che si trova nei pressi del Comune di Castrovillari. Signoretti, che è originario di Spezzano Albanese (Cosenza), ha incontrato la vittima e, nel corso dell’ennesimo litigio, gli ha sparato alcuni colpi d’arma da fuoco uccidendolo all’istante. Subito dopo l’imprenditore è salito a bordo della sua automobile e si è consegnato agli agenti della polizia di Stato. All’origine dell’omicidio, secondo una prima ricostruzione fatta dagli investigatori, ci sarebbero dissidi di carattere professionale tra il commercialista e l’imprenditore.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?