Salta al contenuto principale

Sblocco del turn-over in Calabria,via libera da Roma
Il ministro su twitter: «Interventi da 400 milioni»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 2 secondi

ROMA- Il via libera ufficiale alla fine è arrivato, il tavolo tecnico che si occupa di verificare l'andamento del piano di rientro del debito sanitaro in Calabria ha dato la sua approvazione che sancisce per la sanità calabrese la fine dell'austerity assoluto e l'inizio di una nuova stagione sempre tesa al risparmio e alla riduzione delle spese superflue ma incentrata, questa volta, anche su una crescita occupazione per dare respiro a quelle strutture sanitarie che a causa del blocco del turn-over si sono venute a trovare in situazione di emergenza.

LEGGI GLI ANNUNCI DEL MINISTRO LORENZIN SULLO SBLOCCO DEL TURN-OVER QUI E QUI

Il tavolo di valutazione ha riCOnosciuto che la gestione dei fondi sanitari in Calabria è migliorata e pertanto è possibile dare il via alle assunzioni. A questo punto si tratterà di valutare le richieste avanzate dalle diverse aziende sanitarie e ospedaliere per organizzare la distribuzione dei posti disponibili, secondo il ministro della sanità Beatrice Lorenzin circa 400, che dovrebbero essere ripartiti tra stabilizzazioni di precari e nuove assunzioni per concorso.

Sull'argomento, come accennato, grande soddisfazione è stata espressa su twitter dal ministro Lorenzin che ha annunciato «lo sblocco del turnover sanità in Calabria per 400 milioni. Impegni rispettati: oltre 400 nuove assunzioni».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?