Salta al contenuto principale

Quasi un'auto su due è vecchia: in Calabria si inquina di più

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 8 secondi

In Calabria ci sono le auto più vecchie d'Italia. Lo rivela uno studio dell’Osservatorio Autopromotec su dati Aci, che è stato diffuso oggi. Dai numeri emerge che un terzo delle automobili che circolano in Italia sono state immatricolate prima del 2001. Si tratta di veicoli che hanno livelli di sicurezza e di inquinamento molto lontani dai modelli di più recente produzione. La porzione di auto vecchie in circolazione sale ancora di più al Sud e in Calabria arriva al 44%. Campania, Calabria e Basilicata sono infatti le regioni con la percentuale più alta di questi autoveicoli sulle strade, mentre Toscana, Valle d’Aosta e Trentino Alto Adige hanno il parco auto più giovane. 

Complessivamente sono 11,6 milioni (31,4% del totale) le autovetture Euro 0, Euro 1 e Euro 2 che circolano in Italia. Il Paese risulta spaccato in due: la Campania è in cima alla classifica dei veicoli più vecchi con il 46%, seguita dalla Calabria con il 44% e dalla Basilicata con il 43,2%. In fondo alla graduatoria ci sono Valle D’Aosta e Trentino Alto Adige. In entrambe le regioni, precisa lo studio, negli anni passati erano in vigore delle condizioni particolarmente vantaggiose per l’immatricolazione di nuovi veicoli che hanno determinato una distorsione dei dati. Al terzultimo posto la Toscana dove solo il 23,1% del parco circolante ha più di 13 anni.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?