Salta al contenuto principale

Vibo, dipendenti Provincia in rivolta
Assediano presidente: chiedono stipendi

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 4 secondi

VIBO VALENTIA - «Noi chiediamo un confronto con il presidente della Provincia e lui se ne va dalla porta di servizio». Momenti concitati stamattina alla Provincia di Vibo. Trecentoottanta lavoratori, in assemblea permanente da più di una settimana, per i quali a giorni saranno quattro le mensilità di lavoro non retribuite. I dipendenti hanno occupato anche il terzo piano del palazzo dell’amministrazione dove è ubicato l’ufficio del presidente Andrea Niglia. Hanno successivamente avuto un confronto con Niglia. «Siamo arrabbiatissimi - hanno sostenuto i lavoratori - il presidente doveva darci risposte entro oggi ma è stato un ennesimo buco nell’acqua».

Il personale dell’ente avanza le spettanze di ottobre e novembre e tra qualche giorno anche quella di dicembre e la tredicesima.

I dipendenti della Provincia, che è gravata dal dissesto e in più sospesa nel limbo della riforma istituzionale Delrio, prevedono di essere a palazzo Alemanni, sede della giunta regionale, per incontrare il presidente della Regione Calabria Mario Oliverio lunedì o martedì. Con loro la Funzione pubblica Cgil. «Colpisce su questa vicenda già da tempo l'indifferenza istituzionale a tutti i livelli verso i lavoratori» ha detto il segretario generale Fp Cgil Alfredo Iorno.  

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?