Salta al contenuto principale

Infocontact, Scalzo chiama in causa il ministro Poletti
«Il futuro dei dipendenti deve essere tutelato»

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 58 secondi

CATANZARO - Il presidente del consiglio regionale Antonio Scalzo si schiera al fianco dei lavoratori di Infocontact e chiama in causa direttamente il ministro del Lavoro Giuliano Poletti. «Il futuro dei dipendenti va tutelato - ha detto Scalzo - e difeso dai tagli che sono stati annunciati. Le misure di risanamento di cui si è parlato sono inaccettabili in una realtà produttiva come quella calabrese».

Poletti avrebbe già in calendario un incontro con Oliverio e lo stesso Scalzo per discutere della questione. Un incontro in quale si tenterà di evitare il licenziamento di ben 1800 dipendenti «tutti specializzati - insiste Scalzo - che rappresentano un patrimonio per la nostra regione, sia per competenza che per esperienza e hanno pur dimostrato tenacia e impegno per stare al passo con le sfide che impone l'innovazione tecnologica».

Infine Scalzo lancia un monito: «E' necessario combattere ogni tentativo di speculazione economica a danno di questi dipendenti così come quelle operazioni di mercato che mettano a repentaglio posizioni lavorative. Saremo vigili ed irremovibili perchè le politiche dei gruppi e gli accordi economici non siano assunti in sfregio ai diritti dei lavoratori».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?