Salta al contenuto principale

Imprenditori calabresi pronti ad investire in Crimea
Si punta su abbigliamento, alberghi e molto altro

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 48 secondi

CATANZARO - Alcuni imprenditori calabresi intendono costruire una fabbrica di abbigliamento in Crimea. Lo rende noto l’agenzia locale "Kriminfo", dando notizia della visita di una delegazione di imprenditori della provincia di Reggio Calabria, ma non solo, arrivata martedì in Crimea. 

«Gli imprenditori italiani si sono dichiarati pronti a creare in Crimea, nella città di Kerch, una fabbrica di abbigliamento a pieno ciclo produttivo, cioè dalla progettazione al confezionamento degli abiti», afferma l’agenzia citando il ministero dell’industria locale. 

Uno dei membri della delegazione, Giuseppe Gatto, si è detto pronto a organizzare la formazione del personale per la nuova fabbrica. Inoltre, sempre secondo Kriminfo, gli stessi imprenditori hanno riferito della loro intenzione di costruire a Kerch ristoranti e alberghi, nonché di avviare la produzione di yacht e la coltivazione nella penisola di prodotti agricoli ecologici.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?