Salta al contenuto principale

Formazione e occupazione, le nuove opportunità
per i giovani calabresi grazie al progetto "Fixo"

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 35 secondi

REGGIO CALABRIA – Ben 11.321 giovani diplomati, 393 neet in dispersione scolastica, 7509 diplomati, 3419 laureati, 3 università e 45 scuole. Sono questi i numeri dei soggetti che saranno coinvolti, su tutto il territorio calabrese, nell’intervento del programma Fixo, il pacchetto di misure volte a favorire, da una parte, una maggiore qualità della formazione e, dall’altra, l’ingresso dei giovani nel mondo del lavoro.

Nuove e valide opportunità, dunque, per i giovani calabresi, opportunità che verranno illustrate domani, 12 novembre, proprio dall’assessore regionale al Lavoro, Federica Roccisano, durante il convegno sul tema “Il programma Fixo Yei (Youth Employment Initiative): le opportunità su misura per i giovani Neet”, a Reggio, nella sala “Giuditta Levato” di palazzo “Campanella”, alle ore 10,30.

Obiettivo strategico dell’incontro, rivolto ai dirigenti scolastici degli Istituti Secondari della Calabria, è quello di promuovere le possibilità offerte da “Garanzia Giovani” sul territorio calabrese ed ampliare il bacino dei beneficiari.

Il bando, infatti, che sarà illustrato dettagliatamente alla presenza anche del presidente ed amministratore delegato di “Italia Lavoro”, Paolo Reboani e del direttore generale dell’Ufficio scolastico regionale della Calabria, Diego Bouché, si rivolge alle Scuole, per selezionare i quarantacinque istituti che avvieranno subito, a seguire, la sperimentazione Fixo Yei. Il convegno in programma è conferma della collaborazione sinergica e proficua avviata tra la Regione ed “Italia Lavoro”, ed il bando rappresenta un ulteriore tassello di un percorso comune a favore dell’occupazione e per la lotta alla disoccupazione.

«Siamo convinti che insieme alle scuole e alle università – anticipa l’assessore Roccisano – riusciremo a raggiungere un risultato migliore e, soprattutto, a recuperare un maggior numero di Neet e i numeri dei ragazzi che saranno coinvolti ci fa ben sperare sulle nuove opportunità che stiamo attivando in Calabria».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?