Salta al contenuto principale

A Cosenza il Pa Social Day nella Camera di Commercio

Una giornata per scoprire gli Open Data e la partecipazione

Calabria
Chiudi
Apri
Didascalia Foto: 
La locandina dell'evento
Tempo di lettura: 
2 minuti 36 secondi

COSENZA -  Si svolgerà domani, mercoledì 6 giugno, a partire dalle 9.30 negli uffici della Camera di Commercio di Cosenza, il convegno organizzato da Pasocial, l'associazione nazionale per la nuova comunicazione.

L'iniziativa si svolge in contemporanea in tutta Italia, con un evento per regione, si celebra il PA Social Day, giornata di confronto sulle nuove frontiere della comunicazione pubblica per mettere il cittadino sempre più al centro nei rapporti con la pubblica amministrazione.

Tanti i temi che saranno approfonditi nelle 17 città (Ancona, Bari, Bologna, Cagliari, Campobasso, Catania, Cosenza, Firenze, Genova, Milano, Napoli, Padova, Perugia, Pescara, Roma, Torino e Trieste) che ospitano l’evento: servizi pubblici e gestione delle emergenze, cultura del digitale, marketing territoriale, nuova organizzazione e profili professionali, cultura, musei e spettacolo, intelligenza artificiale e chatbot, ambiente, chat, community e comunità, fondi europei, sanità, fake news, servizi digitali, open data e partecipazione, web reputation, nuovi linguaggi, telepresenza, nuovi servizi, informazioni in tempo reale, dialogo e interazione costante, nuovi linguaggi e strumenti, innovazione e servizi digitali, corretto utilizzo del web, dati e sicurezza, privacy, trasparenza.

Attenzione puntata su Cosenza dunque, unica tappa calabrese del PA Social Day, nella quale si discuterà di OpenData e Partecipazione in una tavola rotonda con relatori di rilievo ospitata presso la Sala Petraglia della Camera di Commercio.

Introdurrà l’incontro Luigi Tucci, Direttore organizzazione e sviluppo presso l’Ente di Supporto Tecnico-Amministrativo Regionale – Regione Toscana. Ad aprire il dibattito, sarà Domenico Talia Ordinario di Sistemi di Elaborazione delle Informazioni all'Università della Calabria e ricercatore nell'area dei sistemi distribuiti e del data mining tra i “Top Italian Scientists”, la lista in cui vengono inseriti gli scienziati italiani con il maggiore impatto scientifico al mondo redatta periodicamente dalla “Virtual Italian Academy”.

Seguiranno Aldo Mercadante della Regione Calabria che racconterà dell’esperienza di Logical, la porta di accesso all'esplorazione grafica dei risultati del POR Calabria 14-20 attraverso la quale la Regione Calabria sviluppa trasparenza, aumenta la conoscenza diffusa delle opportunità e dei risultati del POR e, infine, favorisce il dialogo tra istituzioni e cittadini. Seguiranno Antonio Gallo e Giacomo Ferlaino della Alteredu srl che presenteranno l’app DEMOPEN messa appunto per offrire un’esperienza unica di visione, condivisione e comunicazione tra i cittadini e la pubblica amministrazione. Concluderà Giancarlo Vivone, presidente APS Responsabitaly con un intervento incentrato sulla responsabilità sociale.

Il PA Social Day sarà un’occasione quindi di approfondimento sul tema della trasparenza della Pubblica Amministrazione e dei nuovi modi con i quali questa può entrare in contatto con i cittadini. I dati che emergono, infatti, dall’indagine dell’Istituto Piepoli sul rapporto tra cittadini, Pubblica Amministrazione e nuovi strumenti di comunicazione (web, social network, chat) rilasciati lo scorso 21 Maggio, tracciano il profilo di un cittadino sempre più incline a interfacciarsi con la PA tramite Social e app di messaggistica istantanea.

Si allarga la fascia di popolazione che si aspetta di trovare notizie e informazioni della PA su web e social network (quasi 1 italiano su 2, quasi il 60% tra i 18 e i 54 anni). Più di 4 italiani su 10 si fidano delle PA su internet, in crescita rispetto a Tv (tra i 18 e i 54 anni il dato è pari alla tv). 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?