Salta al contenuto principale

Ciconte abbraccia il progetto del Pd e sostiene Scalzo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 20 secondi
CATANZARO - Enzo Ciconte aderisce al Partito democratico, a breve ufficializzerà il suo passaggio all'interno del gruppo consiliare guidato dal capogruppo, Sandro Principe, e alle prossime amministrative di Catanzaro sosterrà la corsa a sindaco di Salvatore Scalzo con una sua lista "Svolta democratica".
Fine della corsa, dunque, per il consigliere regionale, attuale presidente dell'Ordine dei medici ed eletto alle regionali del 2010 tra le fila della lista fondata da Agazio Loiero, Autonomia e diritti. A sancire il passaggio di Ciconte nel Pd e a fianco a Scalzo, il commissario regionale dei democratici, Alfredo D'Attorre, protagonista del ritorno di Ciconte nel centrosinistra e a fianco del giovane candidato a sindaco. "Sono sempre stato un uomo di centrosinistra e sono stato io scoprire Scalzo, otto mesi fa in occasione delle comunali vinte da Michele Traversa", ha detto Ciconte nel corso della conferenza stampa, lui che fino a qualche settimana fa era avversario di Scalzo nelle vesti di candidato a sindaco del Polo di centro. "C'era troppa confusione del Pd - ha spiegato il consigliere regionale - regnava una sorta di anarchia, a cui finalmente ha posto rimedio il commissario D'Attorre".
"L'ingresso di Ciconte nel Pd - ha aggiunto lo stesso D'Attorre - arrichisce il partito e la coalizione della componente moderata e dà ancora di più la misura del progetto politico che, attraverso Scalzo, mettiamo a disposizione del capoluogo di regione".
Scalzo, dal canto suo, ha espresso soddisfazione per la nuova lista su cui potrà contare all'interno della coalizione: "Siamo sempre più convinti - ha affermato - che riusciremo ad arrivare al governo della città".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?