Salta al contenuto principale

I risultati dello spoglio per i 4 ballottaggi
Aggiornamento in tempo reale

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 33 secondi

Chiusi alle 15 i seggi nei cinque comuni della Calabria in cui si è giocata l’ultima sfida elettorale per l’elezione dei sindaci. Quattro - Cassano Jonio, Castrovillari, Paola e Palmi - sono centri oltre i quindicimila abitanti impegnati nel ballottagio. Il quinto, invece, è il comune di Placanica, dove al primo turno due candidati sindaco hanno raggiunto lo stesso numero di preferenze.

GUARDA I RISULTATI DEI BALLOTTAGGI

GUARDA I RISULTATI DI PLACANICA

LE SFIDE - Il primo a concludersi, alle 16 e 58, è lo scrutinio a Paola: Basilio Ferrari ha superato Carlo Gravina dopo aver ottenuto il 56,04% delle preferenze. A Palmi festeggia Barone: il dato finale presenta una vittoria netta (con più del 64%) sull'ex magistrato Salvatore Boemi. E' l'affermazione più rotonda di tutta la tornata elettorale. Quando ancora lo scrutinio doveva concludersi, al candidato di centrodestra sono arrivati anche i complimenti del presidente della Provincia di Reggio, Giuseppe Raffa. Bene Lo Polito a Castrovillari: chiude la contesa lasciando a Ferdinando Laghi solo il 43,20%. A Cassano, invece, il successo va al candidato di centrosinistra Giovanni Papasso: ha ottenuto poco più di cinquemila voti che valgono il 52,76% delle preferenze rispetto all'antagonista di centrosinistra Mimmo Lione. 

A Placanica nello spareggio dopo il pari merito è un nuovo testa a testa ma sembra spuntarla Rocco Mario Clemeno.

L'AFFLUENZA - In Calabria la media dei votanti si è attestata sul 58,32%, quattro punti al di sopra della media nazionale. Al primo turno la media regionale era stata pari al 69,87%. E' Cassano il centro oltre 15mila abitanti nel quale si è votato di più: l'affluenza è arrivata al 61,41%. A Castrovillari ci si è fermati al 59,19%, a Paola al 56,52%, a Palmi addirittura al 55,57%. 

Superiore - ma di poco - il dato sull'affluenza a Placanica, dove la corsa all'ultimo voto ha attirato alle urne il 61,79 per cento degli aventi diritto.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?