Salta al contenuto principale

La Regione sblocca fondi per le scuole
a rischio sismico e con alunni con difficoltà

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 15 secondi

 

CATANZARO – Tre variazioni al bilancio della Regione sono state approvate dalla giunta che si è riunita sotto la presidenza del governatore Scopelliti e con l'assistenza del ditigente generale Zoccali. Uno dei ritocchi ai conti permetterà di investire un milione 480mila euro per trasferire fondi dello Stato destinati all’adeguamento strutturale e sismico degli edifici scolastici. Un altro intervento servirà a sbloccare le somme arrivate dallo stato e destinate agli enti locali che segnalano la presenza di bambini o ragazzi affetti da disturbi specifici di apprendimento: i soldi, in questo caso, serviranno a favorire l'acquisto nelle scuole di strumenti informatici o tecnologici volti a facilitare i percorsi didattici degli alunni. Altri 300mila euro, infine, serviranno a garantire la copertura finanziaria per i progetti e gli interventi «diretti alla tutela della sicurezza e alla qualità del lavoro, al contrasto e all’emersione del lavoro non regolare».

Sempre in materia di patrimonio, è stata autorizzata la concessione di alcuni spazi dell’immobile ex Ciapi di Catona - Reggio Calabria, in favore dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno, a titolo di comodato gratuito per la durata di venti anni prorogabili, da adibire a sede della Sezione Diagnostica Provinciale di Reggio Calabria, senza oneri per la Regione.

La giunta, su proposta dell’assessore al Personale Domenico Tallini, ha inoltre modificato le modalità d'accesso alla qualifica di dirigente nella Regione, negli enti e nelle aziende dipendenti dalla Regione. 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?