Salta al contenuto principale

Pd, il congresso potrebbe saltare
E si pensa a una lista di sindaci

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

 

Dopo lo slittamento di sette giorni delle candidature per la segreteria regionale del Pd, adesso si affaccia l'ipotesi di un congresso regionale che potrebbe essere rinviato ad un futuro molto più lontano. In casa democratica si guarda infatti già alle elezioni politiche per il rinnovo del parlamento, che si svolgeranno entro i primi mesi del 2013. E il tempo per riorganizzare il partito potrebbe non bastare.

Si va quindi verso una mappatura locale sotto la guida del commissario D'Attorre: servirà anche per "pesare le forze"  interne. E intanto si profila già una soluzione per rinnovare le candidature da presentare alle urne: l'idea è una "lista dei sindaci in rosa", con alcune dei primi cittadini calabresi particolarmente in vista per la loro attività. Il primo nome è quello di Maria Carmela Lanzetta, il sindaco di Monasterace finito nel mirino della 'ndrangheta. Ma ce ne sono già altri sul taccuino.

 

IL SERVIZIO COMPLETO DI GIOVANNI VERDUCI SULL'EDIZIONE DEL QUOTIDIANO IN EDICOLA

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?