Salta al contenuto principale

Il piano della Regione: ai più liste di attesa in ospedale. Accertamenti possibili anche nei fine settimana

Calabria

Tempo di lettura: 
3 minuti 36 secondi

 

CATANZARO - Liste d'attesa, si taglia. Il Piano di riduzione sollecitato dal presidente Giuseppe Scopelliti ai manager delle cinque Aziende sanitarie provinciali è pronto. O almeno lo è in quattro delle cinque realtà sanitarie che hanno risposto nel termine prestabilito. All'appello, infatti, manca ancora Vibo. Nessun riscontro è giunto ad oggi sul tavolo del dirigente del Dipartimento salute della Regione che, fin dall'inizio, ha monitorato costantemente il lavoro delle Asp, chiamate a mettere a punto un programma, d'intesa con il personale ed i sindacati, finalizzato alla sensibile riduzione delle liste d'attesa, in particolare per le prestazioni che presentavano criticità di erogazione in termini di tempo. Così come hanno fatto le Asp di Catanzaro, Crotone, Cosenza e Reggio Calabria, dove le strutture strategiche resteranno aperte anche nelle giornate di sabato e domenica, attraverso specifici turni finalizzati a garantire qualità e quantità delle prestazioni, in un'ottica di riduzione ritenuta dal Governatore il primo decisivo passo verso il raggiungimento di un obiettivo importante, quello della buona sanità. 

A Cosenza, il direttore generale dell'Asp Gianfranco Scarpelli ha comunicato l'apertura dei laboratori anche di sabato e domenica dalle 8 alle 20 per le prestazioni che superano i 60 giorni di media.  In particolare, secondo il piano predisposto dal direttore generale dell'“Annunziata” Paolo Gangemi, presso l'ospedale cosentino è già possibile effettuare esami cardiologici (ecocardiogramma ed ecodoppler) di gastroenterologia (endoscopia digestiva, gastroscopia, visite gastroenterologiche), neurologia (risonanza magnetica colonna e cervello), ecografia d'urgenza (ecografia internistica ecodoppler arterioso e venoso), radiologia (mammografia e rmn body) e neonatologia (visita cardiologica, ecografia ed ecocardiogramma). Ed ancora, in provincia di Cosenza, anche sabato e domenica, sarà possibile effettuare i seguenti esami: a Rogliano le visite cardiologiche (ecocardiogramma ed ecodoppler), a Rossano la mammografia e la risonanza magnetica, a  Corigliano mammografia, a Castrovillari esami di mammografia, risonanza magnetica, tac ed ecocardio, a Trebisacce e Cariati ecodoppler vascolari ed ecocardio ed al presidio ospedaliero di Paola la tac. 

L'Asp di Reggio Calabria, con una nota del Dg Rosanna Squillacioti, ha comunicato l'effettuazione, anche sabato e domenica, dei seguenti esami: presso l'azienda ospedaliera Bianchi Melacrino Morelli è possibile effettuare esami di mammografia, risonanza magnetica nucleare neurologica e presso il poliambulatorio nord di via Willermin, esami cardiologici ed elettrocardiogramma a riposo. 

A Catanzaro, il dg Mancuso ha reso noto che presso l'azienda “Pugliese Ciaccio” è possibile effettuare anche sabato e domenica visite ed esami di mammografia, tac, ecografia, risonanza magnetica nucleare e presso l'azienda “Mater Domini” visita cardiologica, oculistica, visita, diagnostica di chirurgia vascolare.  Chiamando il Cup (Centro unico di prenotazione) saranno interessate le strutture ospedaliere del territorio della provincia e strutture territoriali e distrettuali. 

Dall'Asp di Crotone è stato comunicato il via al progetto delle riduzione delle liste d'attesa attraverso l'incremento dell'attività durante la settimana con un programma dettagliato degli interventi attraverso una specifica task force per aumentare le prestazioni con maggiore criticità. Presso il presidio ospedaliero cittadino il piano prevede l'aumento delle prestazioni di ecocolor - doppler cardiaco, endocrinologia, visita cardiologica più ecografia, ecoppler di angiologia ed ancora incremento delle visite oculistiche. Al poliambulatorio di corso Messina aumento degli esami di  ecocolor - doppler cardiaco, endocrinologia, visita cardiologica più ecografia. A Cirò Marina aumentate le visite di ecocolor - doppler cardiaco, endocrinologia, visita cardiologica più ecografia. A Mesoraca endocrinologia. A Cutro incremento dell'offerta di prestazioni di ecocolor - doppler cardiaco ed endocrinologia. Ad Isola Capo Rizzuto incremento delle visite cardiologiche. 

«L'obiettivo è ambizioso - ha dichiarato il presidente Scopelliti -. La riduzione delle liste d'attesa è un elemento fondamentale per la buona sanità che abbiamo in mente. Ho sollecitato i direttori generali delle Asp affinché predisponessero in tempi brevi un piano ed oggi è già operativo. Si tratta adesso di avviare una campagna di informazione capillare affinchè i calabresi sappiano che per alcune prestazioni ci saranno tempi molto ridotti rispetto al passato. Mi preme ringraziare, oltre i direttori generali per la predisposizione del piano, anche il personale sanitario che, capendo l'importanza della nostra azione, sta lavorando con grande sacrificio. La buona sanità in Calabria è anche questo. I calabresi certamente noteranno tutto questo grande nostro impegno per offrire loro un servizio con maggiore qualità ed efficienza». 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?