Salta al contenuto principale

Cosenza potrebbe cambiare volto
Il sindaco vuole rivoluzionare
l'area della stazione ferroviaria

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 22 secondi

 

COSENZA - La porta est della città, quella a vocazione commerciale individuata nel programma del sindaco Occhiuto nell’area di Vaglio Lise, adesso ha un volto definito. Il progetto è pronto e potrà essere candidato per ottenere risorse nell’ambito del Piano nazionale delle città, finanziato dal governo con 2 miliardi di euro (disponibili al momento 224 milioni di euro) per la riqualificazione di aree degradate.

Il progetto per Vaglio Lise prevede la realizzazione di un’ampia piazza, circondata dal verde, che collegherà direttamente via Popilia con la stazione ferroviaria di Vaglio Lise. Il traffico veicolare “sparirà” con l’interramento della strada statale 107. 

GUARDA I PROGETTI PER L'AREA DI VAGLIO LISE

Dal momento che l’area dovrà avere vocazione commerciale, ecco allora comparire un’ampia area mercato che andrà dai grossisti dell’ortofrutta (quelli per intenderci al momento ospitati al Comac di Montalto) agli stand dei fiori. L’area mercatale sorgerà a nord della stazione e alle spalle dei palazzo direzionali, sede della Provincia e di una banca. Nella nuova piazza troverà posto anche la chiesa di San Francesco di via Popilia e a ridosso della stazione ferroviaria sorgeranno le autolinee. Dirimpetto alla piazza, invece, la nuova scuola di Cuturella. Il progetto ingloba anche un terreno di proprietà di Ferrovie della Calabria su cui il Comune ipotizza di trasferire la volumetria che sarà “cancellata” dall’ex deposito ferroviario: potrebbero sorgervi quindi dei palazzi, con precise caratteristiche però, così da diventare un elemento distintivo dello skyline cittadino.

 

 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?