Salta al contenuto principale

Legambiente: «la nostra imparzialità
non è assolutamente in discussione»

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 29 secondi

«L'imparzialità di Legambiente e di Goletta Verde non si discute e non consentiamo a nessuno di metterlo in dubbio. A testimoniarlo è la storia trentennale della nostra associazione nel corso della quale non si è mai fatto sconto a nessuno». Lo afferma, in una nota, il presidente di Legambiente Calabria, Francesco Falcone, facendo riferimento a quanto affermato dal presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti, circa i finanziamenti ricevuti dall’associazione dalla precedente Giunta regionale.   «Basta ripercorrere i dati di Goletta Verde – aggiunge - anche negli anni 2006-2009 in cui la Regione Calabria ci ha chiesto di collaborare attraverso quattro campagne regionali di informazione e sensibilizzazione per la tutela del mare. Nel 2007 consegnammo, ed anche l’anno scorso all’assessore all’ambiente Pugliano, la bandiera nera all’allora consigliere regionale Domenico Tallini, che si era distinto per lo stralcio dell’art. 58 bis della modifica della legge urbanistica regionale che prevedeva il vincolo di inedificabilità sulla costa. Nel 2009 su assegnata alla Calabria la 'Maglia nerà per l'inquinamento, con 15 punti critici, uno ogni 47 chilometri di costa. In riferimento alle analisi di Goletta Verde, anche nel corso anche di quegli anni abbiamo evidenziato le forti criticità che continuano a caratterizzare tutt'oggi il sistema depurativo e fognario della Calabria».   «Legambiente – dice ancora Falcone – è un’associazione apartitica che non fa sconti nè a governi di centrodestra, nè a governi di centrosinistra, per cui non accettiamo etichette partitiche o di coalizione. La nostra imparzialità non è in vendita e la nostra autonomia non è contrattabile. Questo è un assioma, un principio ed un valore che ci danno la credibilità e l’attendibilità delle nostre battaglie trentennali».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?