Salta al contenuto principale

Centrodestra saldo alla guida della Regione
Nessuna divisione, Talarico resta presidente

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 27 secondi

LAMEZIA TERME (Catanzaro) - La maggioranza di centrodestra che guida la Regione resta ben salda. Nessun problema interno alla coalizione, tantomeno rispetto al ruolo del presidente del Consiglio regionale, Francesco Talarico, nonostante i movimenti romani che spingono l'Udc ad allearsi con il Pd. A rappresentare la situazione calabrese, un comunicato diramato dopo la riunione che si è svolta a Lamezia Terme: «Le forze politiche di maggioranza hanno dato corpo ad una riunione molto proficua nell’ambito della quale si è sviluppato un ampio dialogo e confronto di merito tra tutti i partiti alla presenza dei segretari regionali, assessori e consiglieri regionali». La nota è stata siglata da Pdl, Lista Scopelliti, Udc, Pri, Insieme per la Calabria.   

«Al centro dell’incontro, presieduto dal Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti – prosegue la nota – il bilancio delle attività di questo primo scorcio di legislatura e il dibattito su quelli che saranno i prossimi impegni autunnali che attendono il governo regionale e la maggioranza che lo sostiene. Si tratta di appuntamenti particolarmente significativi che ridisegneranno il futuro della nostra regione, incominciando dalla riforma di Arrsa e Afor, che dovrà essere approvata in tempi rapidi, per poi passare a temi altrettanto qualificanti come la nomina del Consiglio per le autonomie locali che dovrà esprimere parere sulla soppressione delle province».   «La coalizione di centrodestra – conclude la nota – ha inoltre intenzione di imprimere un’efficace accelerazione alle procedure per il rinnovo dell’Ufficio di Presidenza e di intensificare, nei prossimi mesi, le iniziative di carattere politico. Tutti aspetti molto delicati sui quali le forze che compongono la maggioranza si sono confrontate con grande senso di responsabilità e compattezza». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?