Salta al contenuto principale

In un anno Scopelliti fuori dalla top ten
dei governatori più amati d' Italia

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 3 secondi

Giuseppe Scopelliti abbandona la prima metà della classifica dei governatori più amati d'Italia e sempre per la prima volta vede il suo consenso scendere sotto il 50%. Lo scorso maggio era giunto al 9 posto dopo aver perso già due posizione dall’ultima rilevazione quanto si era attestato al settimo posto assoluto e una posizione dalla penultima rilevazione quando aveva chiuso al sesto posto. Un trend, quindi, in costante calo nell'ultimo anno che ha portato oggi il governatore calabrese ad uscire addirittura dalla top ten. Per quanto concerne gli altri governatori Luca Zaia è il più amato dai suoi concittadini. Il presidente della Regione Veneto non solo conferma la leadership della classifica nazionale stilata in base al gradimento dell’operato, ma accresce l’apprezzamento rispetto allo scorso anno (+1,1 arrivando al 60,2%). Secondo lo studio 'Monitoregione' di Datamonitor, resta sul podio anche Enrico Rossi (Toscana) che però perde punteggio (-2,2%). Rispetto alla Top 10 pubblicata a maggio escono oltre al siciliano Raffaele Lombardo, la governatrice del Lazio Renata Polverini, che era in settima posizione, e Giuseppe Scopelliti, che era nono. In terza posizione vi sono ex aequo Vasco Errani (Emilia Romagna) e Stefano Caldoro (Campania), ma il primo è in fase calante (-2,8%) l’altro invece in ascesa (+2,2%), dopo aver scalato nel precedente trimestre 5 posizioni. Entrano nella graduatoria Nichi Vendola (Puglia) settimo, Katiuscia Marini (Umbria) ottava e Roberto Cota (Piemonte), nono. Roberto Formigoni (Lombardia) mantiene il decimo posto, ma con un’emorragia di punteggio: dopo aver perso il 2,5%, cede un altro 2,6%. L'indagine trimestrale dell’istituto di ricerca conferma il momento di difficoltà che sta vivendo la politica italiana. Dei dieci presenti in classifica nella rilevazione riferita al periodo aprile-giugno 2012, infatti, sei hanno un segno negativo più o meno importante facendo segnare un calo medio complessivo dello 0,9%. In controtendenza con la crescita più consistente di questa edizione è Caldoro salito del 2,2%; il calo maggiore (-2,8%) lo registra invece Errani. Al quinto posto Gian Mario Spacca (Marche) con il 52,9% (-0,3%). Al sesto posto con il 52,1% Renzo Tondo (Friuli Venezia Giulia), in calo dello 0,9%, seguito da Nichi Vendola, al 51,8% (+0,2%) I 10 Governatori presenti in classifica sono: 5 di centrosinistra, 5 di centrodestra; 5 del nord, 3 del centro, 2 del sud. Unica donna, Katiuscia Marini al 50,7% (-0,7%). Le 800 interviste sono state realizzate nel periodo 16 aprile–29 giugno. Per la loro specificità territoriale la Valle d’Aosta e il Trentino-Alto Adige non sono stati rilevati. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?