Salta al contenuto principale

Vibo, caos alla Provincia: De Nisi se ne va
Arrivano i commissari, c'è il rischio dissesto

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 11 secondi

VIBO VALENTIA – Francesco De Nisi deve lasciare Palazzo ex Enel, sede della Provincia di Vibo Valentia, con l’amaro in bocca. Il consiglio provinciale, infatti, questa mattina ha bocciato il Bilancio di previsione del 2012. Sono stati dodici i voti contrari della minoranza e undici quelli favorevoli della maggioranza. Lo stesso De Nisi era uscito dall’aula consiliare al momento del voto nel tentativo estremo di invitare le forze di opposizione al «senso di responsabilità» e votare sì al testo tecnico-contabile dell’ente al fine di dare un futuro occupazionale certo ai dipendenti dell’ente in esubero. Non è andata in questo modo. Con la mancata approvazione del Bilancio decade, infatti, per legge il Consiglio provinciale e già questa mattina dovrebbe essere nominato da parte della Prefettura il commissario straordinario, il quale  non provvederà all’approvazione di alcun documento contabile, ma potrebbe addirittura dichiarare il dissesto dell’ente.

In mattinata, tuttavia, De Nisi aveva provveduto a consegnare la lettera di dimissioni al segretario generale dell’ente Francesco Marziale al fine di lasciare Palazzo ex Enel l’ultimo giorno utile per essere candidato alla Camera tra le fila del Partito democratico in vista delle elezioni politiche della primavera prossima. L’annuncio che De Nisi avrebbe lasciato la guida dell’ente è stato fatto sempre ieri mattina da Marziale in apertura dei lavori di quello che si annunciava come un difficile e lungo consiglio provinciale.  «Questa mattina -  ha detto in merito Marziale -  ho ricevuto ufficialmente la lettera di dimissioni del presidente De Nisi. Si tratta di dimissioni irrevocabili». A mandare a casa De Nisi, però, ci hanno pensato le forze di minoranza che in aula, per una volta, sono diventate maggioranza e hanno detto no al Bilancio di previsione. Sconfitta pesante per De Nisi che, dunque, abbandona l’ufficio della Provincia senza più la sua maggioranza consiliare.

De Nisi lascia la guida di Palazzo ex Enel dopo quasi cinque anni di mandato. La sua elezione avvenne, infatti, nella primavera del 2008. De Nisi inoltre, con ogni probabilità, sarà anche l’ultimo presidente della giovane Provincia di Vibo Valentia. Il decreto varato dal governo Monti sulla revisione della spesa pubblica ne prevede la soppressione e il successivo riordino degli enti il suo definitivo accorpamento con la Provincia di Catanzaro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?