Salta al contenuto principale

Morto a 86 anni il "catanzarese" Pino Rauti
tra i fondatori del Movimento sociale

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 52 secondi

ROMA – L'ex segretario del Movimento Sociale Italiano Pino Rauti, è morto stamani nella sua abitazione a Roma. Rauti era malato da tempo e il 19 novembre avrebbe compiuto 86 anni. Il «fascista di sinistra», come è stato definito Giuseppe Umberto Rauti, nacque a Cardinale, in provincia di Catanzaro, il 19 novembre 1926. Fascista di sinistra in contrapposizione con il «fascismo di destra» incarnato da Giorgio Almirante, prima, e da Gianfranco Fini poi. L’attenzione di Rauti si concentrava, infatti, sulla socializzazione e sui temi dell’anticapitalismo e del terzomondismo interpretando, dal suo punto di vista, i motivi ispiratori del fascismo. Questo lo ha relegato per lungo tempo in una posizione minoritaria all’interno del Msi, partito che, giovanissimo, contribuisce a fondare alla fine del 1946. Nei primi anni cinquanta contribuisce a dare nuovamente vita all’organizzazione neofascista che rispondeva alla sigla FAR (Fasci di Azione Rivoluzionaria) insieme ad alcuni appartenenti alla corrente così detta «pagana» e «germanica» della prima organizzazione disciolta nel luglio del 1947.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?