Salta al contenuto principale

Boccata d'ossigeno per le tante vertenze calabresi
Trovati i fondi per i lavoratori senza stipendio

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 59 secondi

REGGIO CALABRIA - Una boccata d'ossigeno per i lavoratori precari calabresi. Il consiglio regionale, infatti, ha accolto con voto unanime la proposta di variazione al bilancio 2012 proposta dalla giunta regionale al fine di trovare i fondi per la copertura per alcune delle problematiche occupazionali scoppiate in Calabria. Così per il finanziamento del fondo regionale per l'occupazione e la stabilizzazione sono stati trovati circa 4 milioni di euro. Una prima tanche dei fondi dovrebbero essere sbloccati già lunedì, ma il governatore Scopelliti ha impegnato la giunta per la proroga anche per il prossimo anno dei lavoratori precari.
Con l'assestamento di bilancio, poi, sono stati trovati i fondi per l'Arssa (920 mila euro); per i presidi idraulici dell'Afor (680 mila euro) e per le aziende di trasporto pubbliche e private (4 milioni e 500 mila euro). La scelta del governo regionale, nonostante il voto favorevole espresso sul provvedimento, è stata criticata dall'opposizione. Per la minoranza, infatti, i fondi trovati sono stati distolti dal finanziamento di alcuni capitoli importanti del bilancio regionale quali quello per incentivare il sistema produttivo di Gioia Tauro o quello per le piccole e medio imprese o per il sostegno delle cooperative che gestiscono i beni confiscati alla mafia.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?