Salta al contenuto principale

Nominati 16 nuovi dirigenti per la Regione
E alla Stazione appaltante arriva un generale

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 34 secondi
CATANZARO - Si completa il mosaico della burocrazia regionale in Calabria. I sedici nuovi dirigenti, attinti dalla graduatoria del vecchio concorso indetto diversi anni fa per la copertura di 45 posti, da ieri sanno già dietro quale scrivania prendere posto.
La giunta regionale, presieduta dal governatore Giuseppe Scopelliti, su proposta dell’assessore regionale al Personale, Domenico Tallini, ieri pomeriggio ha disposto l’assegnazione dei sedici dirigenti (6 per l’Area Tecnica e 10 per l’Area amministrativa) nei vari Dipartimenti, trasmettendo la relativa delibera ai vari direttori generali, che dovranno ora provvedere a rendere operativa la decisione.
Ecco, in particolare, i nomi e le assegnazioni per ciascuna area. Area amministrativa: Costantino Elvira (Ambiente), Nasso Maria Rosa (Lavori pubblici), Ferrara Domenico (Agricoltura), Palmisani Giuseppe (Bilancio), Prenestini Anna (Personale), Di Renzo Patrizia (Presidenza), Cardamone Roberta (Personale), Marchese Manuela (Sanità), Carnuccio Annarita (Bilancio) e La Terra Giovanna, assunta in mobilità dal comune di Gioia Tauro ai sensi dell'articolo 34 bis del decreto legislativo 165/2001 (Dipartimento controlli). Area tecnica: Cerchiara Pietro (Lavori pubblici), Cundari Bruno (Ambiente), Caridi Cosimo Carmelo (Agricoltura), Russo Adriana (Urbanistica), Alitto Gabriele (Ambiente) e Iorfida Maurizio (Lavori pubblici).
Cambio al vertice anche al Settore giuridico del Dipartimento organizzazione e personale, che, da ieri, sarà guidato dall’avvocato Sergio Nicola Tassone, che subentra alla dirigente Rosalia Marasco.
Sua. Su proposta del presidente Scopelliti la Giunta, ieri, ha anche nominato come nuovo Direttore generale della Sua (Stazione unica appaltante) il generale dei Carabinieri, Antonio Rizzo, che prende il posto del Commissario, Salvatore Boemi.

CATANZARO - Si completa il mosaico della burocrazia regionale in Calabria. I sedici nuovi dirigenti, attinti dalla graduatoria del vecchio concorso indetto diversi anni fa per la copertura di 45 posti, da ieri sanno già dietro quale scrivania prendere posto. La giunta regionale, presieduta dal governatore Giuseppe Scopelliti, su proposta dell’assessore regionale al Personale, Domenico Tallini, ieri pomeriggio ha disposto l’assegnazione dei sedici dirigenti (6 per l’Area Tecnica e 10 per l’Area amministrativa) nei vari Dipartimenti, trasmettendo la relativa delibera ai vari direttori generali, che dovranno ora provvedere a rendere operativa la decisione. 

TUTTI I NOMI - Ecco, in particolare, i nomi e le assegnazioni per ciascuna area. Area amministrativa: Costantino Elvira (Ambiente), Nasso Maria Rosa (Lavori pubblici), Ferrara Domenico (Agricoltura), Palmisani Giuseppe (Bilancio), Prenestini Anna (Personale), Di Renzo Patrizia (Presidenza), Cardamone Roberta (Personale), Marchese Manuela (Sanità), Carnuccio Annarita (Bilancio) e La Terra Giovanna, assunta in mobilità dal comune di Gioia Tauro ai sensi dell'articolo 34 bis del decreto legislativo 165/2001 (Dipartimento controlli). Area tecnica: Cerchiara Pietro (Lavori pubblici), Cundari Bruno (Ambiente), Caridi Cosimo Carmelo (Agricoltura), Russo Adriana (Urbanistica), Alitto Gabriele (Ambiente) e Iorfida Maurizio (Lavori pubblici). Cambio al vertice anche al Settore giuridico del Dipartimento organizzazione e personale, che, da ieri, sarà guidato dall’avvocato Sergio Nicola Tassone, che subentra alla dirigente Rosalia Marasco.

LA STAZIONE APPALTANTE - Su proposta del presidente Scopelliti la Giunta, ieri, ha anche nominato come nuovo Direttore generale della Sua (Stazione unica appaltante) il generale dei carabinieri, Antonio Rizzo, che prende il posto del Commissario, Salvatore Boemi.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?