Salta al contenuto principale

Scoppia il caso nell'Udc: Stillitani di dimette
L'assessore evidenzia problemi nel partito

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 1 secondo

CATANZARO - Francescoantonio Stillitani lascia l'Udc e rimette le deleghe di assessore nelle mani del presidente della Regione, Giuseppe Scopelliti. Lo rende noto con una nota diffusa nel pomeriggio, dopo che la notizia era comunque trapelata dagli ambienti politici calabresi. «Non me la sento di continuare a militare nell’Udc e perciò lascio il partito, non condividendone più la logica gestionale che ritengo oggettivamente ingiusta» spiega. Stillitani precisa di non aderire a nessun altro partito, «ma rinnovo – aggiunge – la mia piena foducia e il mio appoggio a Scopelliti». Consapevole di essere stato nominato assessore in quota all’Udc, Stillitani ritiene «giusto mettere a disposizione del presidente Scopelliti, che ringrazio – sottolinea – per la fiducia sinora accordatami, l’incarico di assessore al lavoro, formazione professionale e politiche sociali».
«Io – spiega ancora Stillitani - non mi riconosco più nell’Udc. In merito alle scelte di politica nazionale ho espresso le mie considerazioni in altre sedi. In merito alle scelte sulle composizione delle liste alle prossime elezioni, senza ipocrisia, dico di non condividerle. I propositi, le ambizioni, gli obiettivi di ognuno di noi devono essere coerenti e corretti».

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?