Salta al contenuto principale

Catanzaro, si vota nelle 8 sezioni: affluenza in calo
Alle 22 aveva votato il 51% dei 6.200 aventi diritto

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 46 secondi

CATANZARO – E' stata dell’11,02% l’affluenza alle ore 12 negli otto seggi in cui gli elettori sono stati nuovamente chiamati al voto per l’elezione del sindaco di Catanzaro dopo l’annullamento, deciso dal Tar, dei risultati ottenuti nelle stesse sezioni nel maggio scorso.   Il dato è in flessione del 2,93%. A maggio, alla stessa ora, avevano votato il 13,95% degli aventi diritto. Dato in calo anche alle 22, in chiusura della prima giornata ci si è infatti fermati al 51,74%: nel maggio scorso, l’affluenza, alla stessa ora, era stata del 54,52%

Intensificati anche i controlli e la vigilanza da parte delle forze dell’ordine per far sì che tutto si svolga regolarmente. Al momento non sono segnalati problemi. I seggi resteranno aperti dalle 8 alle 22 di oggi e dalle 7 alle 15 di lunedì. Poi inizierà lo scrutinio.

Sono 6.200 gli elettori che dovranno decidere chi sarà il prossimo sindaco di una città, reduce nel 2011 dalle dimissioni anticipate di Michele Traversa (Pdl). La sfida, a questo punto, è polarizzata fra il candidato del centrodestra, Sergio Abramo - già sindaco per due legislature dal 1997 al 2005, imprenditore e presidente della Sorical - contro il volto del Partito democratico, Salvatore Scalzo, il quale per strappare consensi due giorni fa ha portato nei rioni in cui si vota il segretario nazionale, Pierluigi Bersani. Diversi gli scenari che si possono aprire con il voto di domenica e lunedì. Lo spoglio ha sancito la vittoria di un soffio di Abramo, che con il 50.22% - pari a 28.802 voti - conquistò la fascia tricolore superando di soli 129 voti la soglia del primo turno e con uno scarto di quasi 4.500 voti su Scalzo, il quale si fermò alla soglia del 42.43% (24336 voti). Nell'aula del Consiglio, invece, entrarono 20 consiglieri di maggioranza e 12 di opposizione. Da chiarire che si voterà per il sindaco e per i candidati a consigliere, per cui potrebbero cambiare non solo la leadership di palazzo De Nobili ma anche le facce dei consiglieri. I voti che saranno espressi nelle otto sezioni, poi, andranno a confluire nei risultati originari. 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?