Salta al contenuto principale

Scopelliti sfida Minniti a un confronto pubblico
«Parliamo di problemi calabresi. Decida quando e con chi»

Calabria

Tempo di lettura: 
5 minuti 40 secondi
 Il Presidente della Regione Calabria, Giuseppe Scopelliti (Pdl), invita Marco Minniti, capolista del pd nelle lezioni per il senato, ad un confronto pubblico. L’invito è partito ieri d Reggio Calabria durante una manifestazione organizzata dal Pdl a piazza Camagna. Nel corso dell’incontro, a cui hanno preso parte anche i candidati reggini alla Camera e al Senato. Il Governatore della Calabria si è confrontato con i cittadini sui grandi temi politici di maggiore attualità ed ha espresso l’intenzione di inviare una lettera aperta a Minniti, per invitarlo ad un confronto pubblico sulle tematiche di maggiore rilevanza per le esigenze del territorio. (AGI)  Adv (Segue) 181017 FEB 13  (AGI) – Catanzaro, 18 feb. – «Gli ultimi giorni di campagna elettorale – scrive il Presidente Scopelliti – devono servire ai partiti per stimolare i cittadini a recarsi alle urne, recuperando quell'essenziale elemento chiamato partecipazione. Una partecipazione che deve passare dal confronto sulle proposte e sugli impegni che, la classe politica che verrà eletta, dovrà portare a Roma, a sostegno della crescita e dello sviluppo della Calabria. Un confronto fondato su una pacata riflessione sullo stato di salute della nostra Regione e su quei valori di etica e moralità, che devono costituire imprescindibile guida per i rappresentanti politici».
«Questa campagna elettorale – si legge nella lettera aperta del Governatore Scopelliti – dal cui esito dipenderà il futuro del nostro Paese (chiamato ad affrontare una crisi economica senza precedenti, con un livello occupazionale ai minimi storici, un sistema imprenditoriale che tenta di sopravvivere ad una tassazione soffocante e le famiglie italiane in condizioni di estrema difficoltà), non può passare in archivio senza che sia segnato un cambio di rotta nel rapporto politica-cittadino, che si è via via logorato. Più l'appuntamento con il voto si avvicina, più emerge forte il bisogno dei calabresi di ascoltare, capire e impossessarsi di una libera opinione, e dunque di scegliere, in totale autonomia, a chi affidare il proprio mandato. Da tre anni governo questa Regione e nonostante la pesante eredità ricevuta (specie nei settori chiave quali quelli della sanità e dei rifiuti) ritengo che gli interventi messi in campo dalla nostra classe dirigente abbiano ridato il giusto slancio alla Calabria che oggi, a differenza del recente passato, spende e bene i fondi comunitari e, nel contempo, programma investimenti e misure che nel futuro si riveleranno vincenti». (AGI)  Adv (Segue) 181017 FEB 13  (AGI) – Catanzaro, 18 fed. –  «Sul mio ruolo, ma prima ancora sulla mia persona – afferma il Presidente Scopelliti – si è aperta in questi anni una vera e propria battaglia politico-ideologica. A tratti selvaggia. La mia storia personale, prima ancora che politica, mi porta a fronteggiare questa situazione: senza alcun tipo di timore. Scappare, come ho già detto, non è nel mio dna. A ridosso delle elezioni sarebbe quindi produttivo che i due maggiori partiti si confrontassero sulle tematiche più stringenti per la nostra terra, in maniera da superare quella logica del dibattito a distanza in cui gli slogan e gli insulti hanno la meglio sui progetti e sulle proposte. Invito pertanto l’Onorevole Marco Minniti ad un confronto in cui dibattere sui problemi urgenti e rilevanti che investono la Regione. A prescindere da chi governerà, infatti, penso che tutti i parlamentari calabresi dovrebbero perseguire lo scopo di attivarsi in maniera sinergica e progettuale, con una comunione di intenti che dovrebbe andare al di là degli schieramenti. Ritengo sia utile, quindi, discutere, in un confronto a tutto campo sulla situazione di partenza e su quello che, realisticamente, potrà essere realizzato in cinque anni, impegnando il Governo ed esercitando una propositiva attività parlamentare». «A Lei, Onorevole Minniti – conclude il Presidente della Regione Giuseppe Scopelliti nella lettera aperta all’on. Marco Minniti - la possibilità di stabilire data, lista degli invitati e pubblica piazza dove svolgere il confronto. Pronto, se lo ritiene necessario, a parlare anche delle mie esperienze amministrative passate, perchè chi non ha nulla da temere non si nasconde. Sarò ben lieto di partecipare, nell’interesse della nostra Terra. Per i calabresi». (AG

A MENO di una settimana dal voto Giuseppe Scopelliti, governatore e coordinatore regionale del Pdl sfida ad un confronto pubblico Marco Minniti, capolista del Pd nella lista per il Senato. L’invito è partito ieri a Reggio Calabria durante una manifestazione organizzata dal Pdl a piazza Camagna. Nel corso dell’incontro, a cui hanno preso parte anche i candidati reggini alla Camera e al Senato, il presidente della Regione ha espresso l’intenzione di inviare una lettera aperta a Minniti, per invitarlo ad un confronto pubblico sulle tematiche di maggiore rilevanza per le esigenze del territorio.

«Gli ultimi giorni di campagna elettorale – afferma Scopelliti – devono servire ai partiti per stimolare i cittadini a recarsi alle urne, recuperando quell'essenziale elemento chiamato partecipazione. Una partecipazione che deve passare dal confronto sulle proposte e sugli impegni che, la classe politica che verrà eletta, dovrà portare a Roma, a sostegno della crescita e dello sviluppo della Calabria. Un confronto fondato su una pacata riflessione sullo stato di salute della nostra Regione e su quei valori di etica e moralità, che devono costituire imprescindibile guida per i rappresentanti politici».

«Sul mio ruolo, ma prima ancora sulla mia persona – aggiunge il governatore – si è aperta in questi anni una vera e propria battaglia politico-ideologica. A tratti selvaggia. La mia storia personale, prima ancora che politica, mi porta a fronteggiare questa situazione: senza alcun tipo di timore. Scappare, come ho già detto, non è nel mio dna. A ridosso delle elezioni sarebbe quindi produttivo che i due maggiori partiti si confrontassero sulle tematiche più stringenti per la nostra terra, in maniera da superare quella logica del dibattito a distanza in cui gli slogan e gli insulti hanno la meglio sui progetti e sulle proposte. Invito pertanto l’onorevole Marco Minniti ad un confronto in cui dibattere sui problemi urgenti e rilevanti che investono la Regione. A prescindere da chi governerà, infatti, penso che tutti i parlamentari calabresi dovrebbero perseguire lo scopo di attivarsi in maniera sinergica e progettuale, con una comunione di intenti che dovrebbe andare al di là degli schieramenti. A lei, onorevole Minniti – concludeScopelliti nella lettera aperta - la possibilità di stabilire data, lista degli invitati e pubblica piazza dove svolgere il confronto. Pronto, se lo ritiene necessario, a parlare anche delle mie esperienze amministrative passate, perchè chi non ha nulla da temere non si nasconde. Sarò ben lieto di partecipare, nell’interesse della nostra Terra. Per i calabresi». 

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?