Salta al contenuto principale

Politiche 2013. La mappa completa degli eletti calabresi
La delegazione parlamentare parla cosentino, ma non solo

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 36 secondi

LA DELEGAZIONE parlamentare eletta in Calabria parla cosentino. La provincia bruzia è quella più rappresentata con ben undici rappresentanti. Otto sono i deputati, in buona parte provenienti proprio dal capoluogo. Il Pd a Cosenza ha eletto Enza Bruno Bossio e Stefania Covello, mentre con Centro democratico ha centrato la rielezione – spostandosi da Senato a Camera – Franco Bruno (da segnare in quota Rende). Per il Pdl c’è Jole Santelli ed è cosentino anche il grillino Sebastiano Barbanti. Se Lorenzo Cesa opterà, come si prevede, per la Puglia, via libera senza problemi a Roberto Occhiuto. Da Diamante arriva invece Ernesto Magorno, che della perla del Tirreno casentino è anche il sindaco. A completare la pattuglia dei deputati cosentini il vendoliano Ferdinando Aiello, roglianese doc. Alla Camera è netta la prevalenza cosentina. Reggio (che nel computo totale ha sette parlamentari) a Montecitorio porta tre deputati: Demetrio Battaglia (Pd), Rosanna Scopelliti (Pdl), Federica Dieni (M5S). Altri tre li prende Crotone: il primo è il “romano” Nico Stumpo, responsabile dell’organizzazione del Pd, che è partito da Cotronei alla conquista di Largo del Nazareno. Completano la pattuglia Nicodemo Oliverio (Pd) e Dorina Bianchi (Pdl). Due deputati per Vibo (Bruno Censore del Pdl e Dalila Nesci del M5S) e altrettanti per Catanzaro (Pino Galati del Pdl e Paolo Parentela del M5S). A Palazzo Madama i reggini saranno di più: quattro in tutto con Antonio Stefano Caridi e Vincenzo D’Ascola (Pdl), Giovanni Bilardi (Grande Sud), Marco Minniti (Pd). Tre invece i cosentini: Tonino Gentile (Pdl), Nicola Morra e Francesco Molinari (M5S). Infine due senatori anche per Catanzaro: Piero Aiello (Pdl) e Doris Lo Moro (Pd, vibonese di nascita trapiantata da anni a Lamezia, che l’ha vista sindaco dal ‘93 al 2001). Restano fuori da questa ricostruzione, ovviamente, la toscana Rosy Bindi, il salernitano Alfredo D'Attorre e il siciliano Domenico Scilipoti

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?