Salta al contenuto principale

Maggioranza ai ferri corti per l'elezione del Capo dello Stato
Chiappetta scalza Talarico, Udc senza rappresentanti

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 19 secondi

REGGIO CALABRIA - Saranno il governatore Giuseppe Scopelliti, il capogruppo del Pdl Gianpaolo Chiappetta e il collega del Pd Sandro Principe a rappresentare la Calabria, in veste di delegati del consiglio regionale, durante la seduta comune del Parlamento per l'elezione del successore di Giorgio Napolitano al Quirinale. La formazione della "pattuglia" non è stata semplicissima. 

Il centrodestra, infatti, si è determinato al termine di un lungo confronto fra i vertici del Pdl e quelli dell'Udc che, alla luce degli accordi politici alla Regione, rivendicava una delle due postazioni disponibili per la maggioranza. Così non è stato e il Pdl ha blindato le nomine. Il peso dell'elezione dei due rappresentanti del centrodestra, comunque, è ricaduto sulle spalle dei consiglieri regionali dell'Udc che hanno scelto di votare scheda bianca e, rimanendo in aula, hanno evitato il rischio imboscate da parte della minoranza.
LE ALTRE DECISIONI. Il Consiglio regionale ha recepito i contenuti dell’ex decreto Balduzzi con le nuove indicazioni per la nomina dei manager della sanità e dei dirigenti delle Asl. L’approvazione della legge che recepisce i contenuti del decreto Balduzzi e introduce la necessità di requisiti definiti quali esperienza di direzione di almeno cinque anni nel settore sanitario che arrivano a sette in altro settore e limite di età per il conferimento dell’incarico a 67 anni, è stata commentata positivamente dal presidente della Commissione Sanita del Consiglio regionale, Nazzareno Salerno. «Prima di tutto – ha detto – un dato storico: con l’approvazione del Decreto Balduzzi, la Calabria è tra le prime regioni d’Italia a prevedere criteri di trasparenza e certezza nella valutazione di figure chiave quali i direttori generali delle Aziende sanitarie ed ospedaliere. 
Altra novità importante che rientra in un percorso che si vuole il più possibile obiettivo – conclude Salerno – è l’istituzione di un elenco regionale degli idonei per i direttori amministrativi e sanitari delle aziende». All’ordine del giorno dei lavori del Consiglio anche la nomina di un componente della Sezione regionale di controllo presso la Corte dei Conti. È stato eletto, con i voti della maggioranza di centrodestra, l’avvocato Antonio Barrile, ex capo di gabinetto del Comune di Reggio Calabria. L’Aula, inoltre, su proposta dell’assessore ai Trasporti, Luigi Fedele, ha approvato una modifica che chiarisce il rapporto tra aziende di trasporto pubblico locale e Regione per la comunicazione dei dati utili ai fini della riprogrammazione dei servizi e delle forme di vigilanza e di controllo. Prima della chiusura della seduta, l’assemblea ha votato all’unanimità un ordine del giorno del consigliere Domenico Talarico (IdV), per l’entrata in funzione in tempi rapidi della caserma dei carabinieri di Cetraro.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?