Salta al contenuto principale

«Il Pd si è liquefatto, balbettiamo all'opposizione»
Laratta chiede subito primarie per l'anti Scopelliti

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 40 secondi

 

«Il Pd non esiste più, dopo tre anni…».
Siamo già entrati nel quarto…
«… di commissariamento, che non dovrebbe durare non più di un anno, uno s’immagina che il partito sia rinato, siano stati ricostruiti i circoli, la classe dirigente, sia stata messa in campo una squadra pronta a gestiste la Calabria…».
E invece?
«Nulla, zero. Fallimento totale, un partito liquefatto…».

«Il Pd non esiste più, dopo tre anni di commissariamento, che non dovrebbe durare non più di un anno, uno s’immagina che il partito sia rinato, siano stati ricostruiti i circoli, la classe dirigente, sia stata messa in campo una squadra pronta a gestiste la Calabria…» E invece «nulla, zero. Fallimento totale, un partito liquefatto…». E' un'analisi durissima quella formulata in un'intervista al Quotidiano da Franco Laratta, leader nel Pd calabrese della corrente che fa capo a Dario Franceschini. E Franceschini, da Roma, proprio in questi giorni ha svoltato lo sguardo su Matteo Renzi.

 

Mentre a livello nazionale crescono le fibrillazioni in vista della scelta dei nuovi assetti per la segreteria democratica, per Laratta la Calabria deve già pensare a scegliere il candidato che nel 2015 dovrà contrastare Scopelliti per la guida della Regione: «Servono le primarie al più presto: siamo già a settembre, si deve votare entro la prossima primavera». L'unico modo, insieme al congresso regionale, che Laratta vede per riorganizzare un fronte d'opposizione alla maggioranza di centrodestra che viene definito allo sbando: «Poche voci solitarie si alzano a combattere contro l’armata invincibile di Scopelliti», dice «e noi balbettiamo». E questo nonostante il centrodestra abbia, secondo l'esponente Pd, «fallito in tutti i settori in cui ha tentato di cimentarsi: fondi comunitari, sanità, turismo».

L'INTERVISTA COMPLETA E TUTTI GLI APPROFONDIMENTI ANCHE SUL CASO UDC SONO SULL'EDIZIONE CARTACEA DEL QUOTIDIANO ACQUISTABILE ONLINE O IN EDICOLA

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?