Salta al contenuto principale

A Catanzaro una via intitolata
a vicebrigadiere Salvo D'Acquisto

Calabria

Tempo di lettura: 
2 minuti 56 secondi

CATANZARO - Il viale di ingresso alla villa Margherita di Catanzaro sarà intitolato al vicebrigadiere dei carabinieri Salvo D'Acquisto. Lo ha reso noto l'Amministrazione comunale, evidenziando che sul viale ha sede il Comando provinciale dell'Arma dei carabinieri.

“La città di Catanzaro celebrerà nel migliore dei modi il 70esimo anniversario del sacrificio di Salvo D’Acquisto, uno dei più grandi eroi della storia recente del Paese, intitolandogli il viale d’ingresso alla villa Margherita, su cui si affaccia l’edificio della gloriosa Legione dei carabinieri. E’ un atto di straordinaria importanza che tende a recuperare i valori più alti del popolo italiano: senso del dovere e del sacrificio, abnegazione, coraggio. Non sarà un’operazione di facciata, ma una precisa scelta, quella di richiamare i cittadini ai doveri civici, al rispetto delle istituzioni, ai principi della tolleranza e della solidarietà. E, ovviamente, sarà anche un ennesimo riconoscimento di questa città all’Arma dei Carabinieri, la Fedelissima, che con le sue molteplici attività vigila sulla sicurezza della popolazione”. Così il consigliere Eugenio Riccio ha voluto commentare l’imminente intitolazione (avverrà quasi certamente a fine novembre, alla presenza di alte autorità politiche civili e militari) del viale d’ingresso alla Villa Margherita all’eroico carabiniere che nel settembre del 1943 a Torre di Palidoro non esitò, pur innocente, ad autoaccusarsi di un presunto attentato ai nazisti pur di salvare la vita di 22 ostaggi. 
“Con questa intitolazione, voluta dal sindaco Sergio Abramo e proposta in giunta dall’assessore Cavallaro - prosegue la nota - la città di Catanzaro, sede del comando regionale dell’Arma, consolida il suo rapporto speciale con i carabinieri. Appena un anno fa, il parco dell’ex Ghiacciaia è stato solennemente intitolato al generale Carlo Alberto dalla Chiesa, mentre nel 2010 è stata conferita la cittadinanza onoraria al generale Stefano Orlando, vicecomandante generale dell’Arma, che proprio a Catanzaro iniziò la sua brillante carriera di ufficiale”. “Ma è soprattutto ai miei colleghi, ai tanti carabinieri che ogni giorno sgobbano sul territorio per contrastare le illegalità e il crimine - aggiunge Riccio - che va dedicata questa giornata particolare. Se Salvo D’Acquisto è stato uno straordinario eroe, sono eroi sconosciuti tutti quei militari che assicurano, con il loro diuturno lavoro, la sicurezza ai cittadini, sia nelle città, sia nelle stazioni dei Comuni più piccoli.” Secondo Riccio, “l’intitolazione del viale a Salvo D’Acquisto non dovrà restare un episodio, ma dovrà contribuire a fare crescere, soprattutto nelle nuove generazioni, una coscienza nazionale, di attaccamento alla Patria e ai suoi valori, di rifiuto della guerra e delle sue violenze”. 
“Nell’augurarmi che alla cerimonia di intitolazione partecipino massicciamente le scuole catanzaresi - ha concluso Riccio - mi piace riportare la motivazione con cui a Salvo D’Acquisto è stata assegnata la medaglia d’oro al valor militare: "Esempio luminoso di altruismo, spinto fino alla suprema rinunzia della vita, sul luogo stesso del supplizio, dove, per barbara rappresaglia, erano stati condotti dalle orde naziste 22 ostaggi civili del territorio della sua stazione, non esitava a dichiararsi unico responsabile d'un presunto attentato contro le forze armate tedesche. Affrontava così da solo, impavido, la morte imponendosi al rispetto dei suoi stessi carnefici e scrivendo una nuova pagina indelebile di purissimo eroismo nella storia gloriosa dell'Arma".

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?