Salta al contenuto principale

Dalle liste calabresi alla presidenza antimafia
Rosy Bindi guiderà la commissione parlamentare

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 23 secondi

ROSY Bindi, deputata eletta in Calabria, è stata eletta presidente della commissione Antimafia. La deputata del Pd ha ottenuto al ballottaggio 25 voti, contro gli 8 di Luigi Gaetti, dell’M5S.

Rosy Bindi non ce l’ha fatta a essere eletta al primo turno presidente della commissione Antimafia. Bindi ha ottenuto 23 voti, contro i 6 di Luigi Gaetti dell’M5S e i 2 di Raffaele Volpi. Le schede bianche sono state 4 più una nulla. 
A questo punto Bindi va al ballottaggio con Gaetti e il voto va avanti a oltranza. (AGI)
(AGI) - Roma, 22 ott. - Gaetti si è fermato a sei voti, mentre i membri M5S della bicamerale sono otto. A quanto riferito però, almeno un parlamentare a 5 Stelle era assente giustificato al voto. 

Non è stata però un'elezione scontata: al voto non ha partecipato il Pdl. A palazzo San Macuto erano presenti invece i due commissari designati dal Movimento 5 Stelle e i rappresentanti della Lega. 

Rosy Bindi  non ce l’ha fatta a essere eletta al primo turno perché ha ottenuto 23 voti, contro i 6 di Luigi Gaetti dell’M5S e i 2 di Raffaele Volpi. Le schede bianche sono state 4 più una nulla. A questo punto è scattato il ballottaggio che prevedeva voto a oltranza. E alla fine è arrivata l'elezione di Rosy Bindi. Per lei hanno votato anche i calabresi Enza Bruno Bossio ed Ernesto Magorno tra i deputati del Pd. Il voto del grillino Molinari è andato a Gaietti, mentre gli esponenti di centrodestra Rosanna Scopelliti, Dorina Bianchi e Giovanni Bilardi erano tra gli assenti (LEGGI LA COMPOSIZIONE DELLA COMMISSIONE)

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?