Salta al contenuto principale

Sanità, seduta del consiglio dei ministri decide
sulle dimissioni dei due subcommissari calabresi

Calabria

Tempo di lettura: 
0 minuti 50 secondi

ROMA - C'è una svolta nella vicenda dei subcommissari alla sanità calabrese. Il consiglio dei ministri in programma stasera ha preso atto delle dimissioni firmate da Luigi D'Elia e ha nominato un successore: si tratta di Andrea Urbani in passato già consulente dell'ex presidente della Regione Lazio, Renata Polverini. 


Rimane al suo posto invece l'altro subcommissario, il generale Luciano Pezzi, che non ha dato seguito all'autosospensione concretizzando un passo indietro. Dietro alla vicenda ci sono le tensioni nella gestione del piano di rientro che ha portato nei giorni scorsi i due delegati del governo a usare parole di aperto contrasto nei confronti del presidente delal Regione e commissario per l'emergenza sanitaria, Giuseppe Scopelliti (LEGGI). 

E proprio nella giornata in cui il consiglio dei ministri dovrà pronunciarsi sulla questione della sanità in Calabria, il governatore è volato a Roma, dove ha incontrato il ministro Beatrice Lorenzin e ha presidiato palazzo Chigi, partecipando all'esame del provvedimento che riguarda la Calabria.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?