Salta al contenuto principale

Delegazioni M5S controllano
discariche nel catanzarese

Calabria

Tempo di lettura: 
1 minuto 52 secondi

CATANZARO - Da sabato mattina e ad oltranza una delegazione di attivisti del Movimento 5 Stelle del Meetup Catanzaro, insieme ad alcuni parlamentari tra i quali Paolo Parentela, Dalila Nesci e altri, stanno effettuando delle visite nelle discariche della provincia di Catanzaro. Si tratta della struttura di Pianopoli, di quella di Alli a Catanzaro e dell’isola ecologica Caldarello di Soverato. "Le visite - si legge in una nota stampa del M5S - servono a verificare le condizioni e le funzionalità di tali luoghi". 

Si terrà domani a Catanzaro l'iniziativa pubblica "Il giorno del rifiuto", organizzata dal Movimento Cinque Stelle del capoluogo calabrese. L’obiettivo dichiarato è "fornire un’informazione completa sul tema più delicato per la Calabria che, uscita dal commissariamento durato 16 anni, non ha ancora un piano aggiornato per lo smaltimento dei rifiuti. Questo significa - precisano gli attivisti M5S - che nell’immediato futuro ci saranno problemi grossi per i comuni della regione; anche di cassa e con il rischio del dissesto". "Da qui - fanno sapere gli organizzatori dell’evento - l’esigenza di formulare delle proposte, di rimuovere pregiudizi e creare un clima adatto per trovare soluzioni efficaci nel rispetto della salute pubblica". Oggi, una delegazione parlamentare M5S ha cercato di ispezionare la discarica di Pianopoli, nel Catanzarese, ma è stata bloccata ai cancelli. Domani, invece, "Il giorno del rifiuto" inizierà alle ore 10 all’Hemingway Club, in località Giovino di Catanzaro. Riciclo, riuso e riduzione dei materiali gli argomenti in evidenza, affrontati con mostre, dibattiti, video, laboratori e creazioni dal vivo. 
Parteciperanno aziende e associazioni impegnate nel riciclo, con la disponibilità al confronto personale dei parlamentari M5S Riccardo Nuti, presidente del gruppo alla Camera, Luigi Di Maio, vicepresidente della Camera dei Deputati, Nicola Morra, Dalila Nesci, Federica Dieni, Paolo Parentela, Sebastiano Barbanti e Stefano Vignaroli. Nesci, promotrice di un’interrogazione-dossier sui rifiuti in Calabria, illustrerà la situazione attuale della regione e riferirà dell’impegno M5S contro la Tares. Per iniziativa della giovane deputata, alla Camera è stato già presentato un atto in cui i Cinque Stelle chiedono al governo di evitare ai calabresi questa tassa ingiusta.

Ti sei ricordato di condividerlo con i tuoi amici?